vai al contenuto vai al footer
torna all'itinerario

Francesco Bruno (Porto Maurizio 1643 - 1721) Deposizione dalla croce (1709) olio su tela

Str. Privata Giudice - 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183 666466
Francesco Bruno (Porto Maurizio 1643 - 1721)
Deposizione dalla croce (1709)
olio su tela Francesco Bruno (Porto Maurizio 1643 - 1721) Deposizione dalla croce (1709) olio su tela

Benché ignorata dalle fonti più antiche, l’opera si configura come uno dei capolavori del Bruno, ispirato dalla lezione di Pietro da Cortona, presso il quale si formò durante il periodo romano. Si può citare quale confronto la Crocifissione del cortonese realizzata intorno al 1660 per la collegiata di S. Tommaso da Villanova a Castel Gandolfo. Qui l’artista portorino guarda però anche alla cinquecentesca Deposizione del 1541 di Daniele da Volterra nella chiesa di Trinità dei Monti, cui si riferiranno in seguito, in maniera ancora più palese, i fratelli Carrega nell’apparato effimero per l’oratorio di S. Pietro. Benché ottimamente inserita nel dossale della cappella di S. Pietro d’Alcantara, l’ancora non è stata tuttavia concepita come complemento di questa macchina d’altare, giunta al Calvario solo nel 1894, in seguito allo spoglio della chiesa dell’Annunziata.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di Santa Croce al Monte Calvario di Porto Maurizio
Francesco Bruno (Porto Maurizio 1643 - 1721) Deposizione dalla croce (1709) olio su tela
Str. Privata Giudice 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183 666466

Benché ignorata dalle fonti più antiche, l’opera si configura come uno dei capolavori del Bruno, ispirato dalla lezione di Pietro da Cortona, presso il quale si formò durante il periodo romano. Si può citare quale confronto la Crocifissione del cortonese realizzata intorno al 1660 per la collegiata di S. Tommaso da Villanova a Castel Gandolfo. Qui l’artista portorino guarda però anche alla cinquecentesca Deposizione del 1541 di Daniele da Volterra nella chiesa di Trinità dei Monti, cui si riferiranno in seguito, in maniera ancora più palese, i fratelli Carrega nell’apparato effimero per l’oratorio di S. Pietro. Benché ottimamente inserita nel dossale della cappella di S. Pietro d’Alcantara, l’ancora non è stata tuttavia concepita come complemento di questa macchina d’altare, giunta al Calvario solo nel 1894, in seguito allo spoglio della chiesa dell’Annunziata.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di Santa Croce al Monte Calvario di Porto Maurizio