vai al contenuto vai al footer

Ferdinand Stuflesser, bottega di (Ortisei - St. Ulrich in Gröden, 1855-1926) Cassa processionale della SS. Trinità (1920) legno scolpito policromo

Str. Privata Giudice - 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183 666466
Ferdinand Stuflesser, bottega di
(Ortisei - St. Ulrich in Gröden, 1855-1926)
Cassa processionale della SS. Trinità (1920)
legno scolpito policromo Ferdinand Stuflesser, bottega di (Ortisei - St. Ulrich in Gröden, 1855-1926) Cassa processionale della SS. Trinità (1920) legno scolpito policromo

Alla fine della grande guerra, nella necessità di dotarsi di un apparato processionale che proponesse un’immagine relativa all’intitolazione del loro sodalizio, i Trinitari del Monte Calvario si rivolsero a una affermata impresa artigiana altoatesina che, prima ancora del passaggio della Val Gardena sotto l’amministrazione italiana, aveva ricevuto commissioni da parte delle chiese della Riviera e molte altre ne avrebbe avute negli anni successivi, arrivando a proporre una cinquantina di testimonianze tra le diocesi di Albenga e di Ventimiglia. A differenza di quanto si è visto nella pala dell’altare maggiore, la Trinità è rappresentata qui secondo un’iconografia convenzionale: a sinistra sta Gesù Cristo con la croce, al suo fianco il Padre regge una sfera simbolizzante il mondo, mentre sopra di loro compare in una raggiera la colomba dello Spirito Santo.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di Santa Croce al Monte Calvario di Porto Maurizio
Ferdinand Stuflesser, bottega di (Ortisei - St. Ulrich in Gröden, 1855-1926) Cassa processionale della SS. Trinità (1920) legno scolpito policromo
Str. Privata Giudice 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183 666466

Alla fine della grande guerra, nella necessità di dotarsi di un apparato processionale che proponesse un’immagine relativa all’intitolazione del loro sodalizio, i Trinitari del Monte Calvario si rivolsero a una affermata impresa artigiana altoatesina che, prima ancora del passaggio della Val Gardena sotto l’amministrazione italiana, aveva ricevuto commissioni da parte delle chiese della Riviera e molte altre ne avrebbe avute negli anni successivi, arrivando a proporre una cinquantina di testimonianze tra le diocesi di Albenga e di Ventimiglia. A differenza di quanto si è visto nella pala dell’altare maggiore, la Trinità è rappresentata qui secondo un’iconografia convenzionale: a sinistra sta Gesù Cristo con la croce, al suo fianco il Padre regge una sfera simbolizzante il mondo, mentre sopra di loro compare in una raggiera la colomba dello Spirito Santo.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di Santa Croce al Monte Calvario di Porto Maurizio