vai al contenuto vai al footer
torna all'itinerario

Gregorio De Ferrari (Porto Maurizio, 1647 - Genova 1726) L’Addolorata con le Anime Purganti (circa 1700) olio su tela

Via Achille Vianelli, 12 12 - 18100 Imperia (IM)
Gregorio De Ferrari
(Porto Maurizio, 1647 - Genova 1726)
L’Addolorata con le Anime Purganti (circa 1700)
olio su tela Gregorio De Ferrari (Porto Maurizio, 1647 - Genova 1726) L’Addolorata con le Anime Purganti (circa 1700) olio su tela

Era la pala d’altare dell’oratorio della Buona Morte, danneggiato dal terremoto del 23 febbraio 1887 e demolito pochi anni dopo. La commissione dell’opera al De Ferrari fu propiziata dalla presenza tra i rifondatori della confraternita del cugino Paolo Giuseppe Ferrari, a sua volta pittore. Il dipinto tocca un vertice qualitativo tra quelli eseguiti da Gregorio per la città natale, alcuni dei quali sono andati peraltro perduti, come l’Ascensione nella cappella del Corpus Domini presso l’antica collegiata di San Maurizio e i dipinti della cupola del Santissimo Sacramento nella stessa sede. Appaiono qui palesi i riferimenti a Valerio Castello e Domenico Piola, nonché, con riscontro alla scultura del tempo, alla teatralità del Bernini assimilata attraverso Pierre Puget. Datata in passato al 1703, l’opera viene oggi ritenuta di poco posteriore alla costruzione della sede della Buona Morte (1697).

Luoghi d'arte collegati

Casa Natale di San Leonardo (Già Santa Caterina delle donne) a Porto Maurizio
Gregorio De Ferrari (Porto Maurizio, 1647 - Genova 1726) L’Addolorata con le Anime Purganti (circa 1700) olio su tela
Via Achille Vianelli, 12 12 18100 Imperia (IM)

Era la pala d’altare dell’oratorio della Buona Morte, danneggiato dal terremoto del 23 febbraio 1887 e demolito pochi anni dopo. La commissione dell’opera al De Ferrari fu propiziata dalla presenza tra i rifondatori della confraternita del cugino Paolo Giuseppe Ferrari, a sua volta pittore. Il dipinto tocca un vertice qualitativo tra quelli eseguiti da Gregorio per la città natale, alcuni dei quali sono andati peraltro perduti, come l’Ascensione nella cappella del Corpus Domini presso l’antica collegiata di San Maurizio e i dipinti della cupola del Santissimo Sacramento nella stessa sede. Appaiono qui palesi i riferimenti a Valerio Castello e Domenico Piola, nonché, con riscontro alla scultura del tempo, alla teatralità del Bernini assimilata attraverso Pierre Puget. Datata in passato al 1703, l’opera viene oggi ritenuta di poco posteriore alla costruzione della sede della Buona Morte (1697).

Luoghi d'arte collegati

Casa Natale di San Leonardo (Già Santa Caterina delle donne) a Porto Maurizio