vai al contenuto vai al footer
torna all'itinerario

Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI

Piazza Firmafede 1 - 19038 Levanto (SP)
Telefono: 0187 734503
Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI
Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI (particolare) Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI (particolare)

Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi (Siena, 1485 – 1551)
Olio su tela, secolo XVI prima metà

Il dipinto, che proviene dalla Chiesa di San Bartolomeo di Ponzano Magra, è oggi attribuito dopo varie controversie a Domenico Beccafumi. L’opera sarebbe stata donata, secondo tradizione, dalla nobile famiglia dei marchesi Remedi che possedevano una villa con ampie proprietà terriere nelle vicinanze della piccola chiesa.

La Madonna è raffigurata con un manto azzurro ed il capo coperto da panneggi sovrapposti; il bimbo, tenuto amorevolmente in braccio, ha il corpo evidenziato dalla vivida luce radente, mentre San Giovannino emerge dall’oscurità a sinistra della Vergine, e con lo sguardo si volge al Bambino Gesù.

L’opera propone una contrastata opposizione di luce calda e di zone scure che caratterizzavano le opere tarde dell’artista, pur mantenendo i magici effetti visionari di luce radente e di colori cangianti propri del grande Beccafumi.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio della Misericordia Museo Diocesano (Sarzana)
Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi, secolo XVI
Piazza Firmafede 1 19038 Levanto (SP)
Telefono: 0187 734503

Madonna col Bambino e San Giovanni, Domenico Beccafumi (Siena, 1485 – 1551)
Olio su tela, secolo XVI prima metà

Il dipinto, che proviene dalla Chiesa di San Bartolomeo di Ponzano Magra, è oggi attribuito dopo varie controversie a Domenico Beccafumi. L’opera sarebbe stata donata, secondo tradizione, dalla nobile famiglia dei marchesi Remedi che possedevano una villa con ampie proprietà terriere nelle vicinanze della piccola chiesa.

La Madonna è raffigurata con un manto azzurro ed il capo coperto da panneggi sovrapposti; il bimbo, tenuto amorevolmente in braccio, ha il corpo evidenziato dalla vivida luce radente, mentre San Giovannino emerge dall’oscurità a sinistra della Vergine, e con lo sguardo si volge al Bambino Gesù.

L’opera propone una contrastata opposizione di luce calda e di zone scure che caratterizzavano le opere tarde dell’artista, pur mantenendo i magici effetti visionari di luce radente e di colori cangianti propri del grande Beccafumi.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio della Misericordia Museo Diocesano (Sarzana)