vai al contenuto vai al footer

Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, 1474

via del Prione 156 - 19121 La Spezia
Telefono: 0187 258570
Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, tavola dipinta, 1474 Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, tavola dipinta, 1474
Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, tavola dipinta, 1474 (particolare) Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, tavola dipinta, 1474 (particolare)

Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus (ambito spezzino, attivo post 1466)
tavola dipinta, 1474

Questa tavola è ritornata alla Spezia  dopo lunghe vicissitudini, venne infatti rubata dalla anticha pieve  di San Venerio, ritrovata fortunosamente dopo '30 anni è uno dei pochi oggetti rimasti del patrimonio artistico che nel corso del XV secolo era andato sedimentandosi negli edifici di culto nella terra murata della Spezia, divenuta sede di podesteria nel 1343 e dotata di cinta muraria alla fine del '300.

Jacobus Spinolotus, che appose la propria firma ai piedi di questa Madonna col Bambino, quasi certamente  scomparto centrale di un trittico della pieve di San Venerio, aveva bottega alla Spezia come prova un documento del 22 novembre 1466, conservato nell'Archivio Storico del Comune della città e consente di inserire nella data lacunosa 1(…)4 l’anno 1474. L'opera è stata più volte confrontata con la tavola di Tommaso Biazaci, Madonna col Bambino della Galleria di Palazzo Bianco: Biazaci appare più attardato dell’autore della tavola spezzina, che nella rappresentazione del Bambino mostra una ricerca anatomica accurata e nulla a che vedere con il Bambino del Biazaci.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di San Bernardino, sede del Museo Diocesano (La Spezia)
L'Oratorio di San Bernardino, sede del Museo Diocesano di La Spezia,
Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus, 1474
via del Prione 156 19121 La Spezia
Telefono: 0187 258570

Madonna col Bambino, Giacomo Spinolotus (ambito spezzino, attivo post 1466)
tavola dipinta, 1474

Questa tavola è ritornata alla Spezia  dopo lunghe vicissitudini, venne infatti rubata dalla anticha pieve  di San Venerio, ritrovata fortunosamente dopo '30 anni è uno dei pochi oggetti rimasti del patrimonio artistico che nel corso del XV secolo era andato sedimentandosi negli edifici di culto nella terra murata della Spezia, divenuta sede di podesteria nel 1343 e dotata di cinta muraria alla fine del '300.

Jacobus Spinolotus, che appose la propria firma ai piedi di questa Madonna col Bambino, quasi certamente  scomparto centrale di un trittico della pieve di San Venerio, aveva bottega alla Spezia come prova un documento del 22 novembre 1466, conservato nell'Archivio Storico del Comune della città e consente di inserire nella data lacunosa 1(…)4 l’anno 1474. L'opera è stata più volte confrontata con la tavola di Tommaso Biazaci, Madonna col Bambino della Galleria di Palazzo Bianco: Biazaci appare più attardato dell’autore della tavola spezzina, che nella rappresentazione del Bambino mostra una ricerca anatomica accurata e nulla a che vedere con il Bambino del Biazaci.

Luoghi d'arte collegati

Oratorio di San Bernardino, sede del Museo Diocesano (La Spezia)
L'Oratorio di San Bernardino, sede del Museo Diocesano di La Spezia,