vai al contenuto vai al footer

Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività

via Garibaldi 18 - 16124 Genova
Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività
Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività (particolare con la Sacra Famiglia) Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività (particolare con la Sacra Famiglia)
Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività (particolare con la torma angelica) Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività (particolare con la torma angelica)

Giovanni Benedetto Castiglione il Grechetto (Genova, 1609 – Mantova, 1664)
Natività
Olio su rame (cm 65x56,5)

La Madonna vestita con una tunica rossa e manto azzurro, sostiene tra le braccia il Bambino disteso sopra la paglia; a sinistra San Giuseppe, in tunica azzurra e manto giallo, è in piedi appoggiato ad un bastone; a destra sono posti l'asino e il bue; in alto vicino ad una nuvola sono raffigurati quattro angeli, uno dei quali tiene in mano un turibolo, intento a diffondere l'incenso profumato.
L'opera, in discreto stato di conservazione, è stata sottoposta a due restauri conservativi nel 2000 e nel 2003.
Attribuita al Grechetto, a seguito di indagini stilistiche, secondo alcuni studiosi tra cui Delogu, si tratta invece dell'opera di un imitatore.

Luoghi d'arte collegati

MUSEI DI STRADA NUOVA
Nata nel 2004, l'istituzione riunisce in un unico percorso espositivo Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi (che è anche sede del Comune): tre antiche dimore, ricche di opere d'arte eccezionali, in una zona riconosciuta Patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco.
Giovanni Benedetto Castiglione, il Grechetto, Natività
via Garibaldi 18 16124 Genova

Giovanni Benedetto Castiglione il Grechetto (Genova, 1609 – Mantova, 1664)
Natività
Olio su rame (cm 65x56,5)

La Madonna vestita con una tunica rossa e manto azzurro, sostiene tra le braccia il Bambino disteso sopra la paglia; a sinistra San Giuseppe, in tunica azzurra e manto giallo, è in piedi appoggiato ad un bastone; a destra sono posti l'asino e il bue; in alto vicino ad una nuvola sono raffigurati quattro angeli, uno dei quali tiene in mano un turibolo, intento a diffondere l'incenso profumato.
L'opera, in discreto stato di conservazione, è stata sottoposta a due restauri conservativi nel 2000 e nel 2003.
Attribuita al Grechetto, a seguito di indagini stilistiche, secondo alcuni studiosi tra cui Delogu, si tratta invece dell'opera di un imitatore.

Luoghi d'arte collegati

MUSEI DI STRADA NUOVA
Nata nel 2004, l'istituzione riunisce in un unico percorso espositivo <strong>Palazzo Rosso</strong>, <strong>Palazzo Bianco </strong>e <strong>Palazzo Tursi </strong>(che è anche sede del Comune): tre antiche dimore, ricche di opere d'arte eccezionali, in una zona riconosciuta <strong>Patrimonio dell'umanità </strong>da parte dell'<strong>Unesco</strong>.