vai al contenuto vai al footer
torna all'itinerario

Bonifacio de' Pitati, detto Bonifacio Veronese, Adorazione dei Magi

via Garibaldi 18 - 16124 Genova
Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons
Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons
Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons
Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons Bonifazio de' Pitati, Adorazione dei magi; foto: Public domain, via Wikimedia Commons

Bonifacio de' Pitati, Bonifacio Veronese (Verona, 1487 – Venezia, 1553)
Adorazione dei Magi
Olio su tela

Opera costruita attorno al gruppo centrale della Madonna col Bambino, gruppo quasi statuario per foggia e posizione. Su di esso convergono le diagonali di costruzione del quadro e la luce dorata che avvolge interamente la scena trova qui il sua massima intensità.

La famiglia siede su un piedistallo marmoreo, basamento di un edificio le cui antiche vestigia in legno sembrano venire piano piano sostituite da delicate forme classiche, eco degli interventi palladiani che proprio in quel periodo caratterizzavano il Veneto. E l'antichità classica si affaccia ancora nel rudere del tempietto a destra del dipinto e nel frammento di statua dietro la Madonna.

Al centro in basso i tre Magi, abbigliati con i ricchi tessuti nel cui commercio e produzione Venezia era signora. Molto bella la restituzione ritrattistica del vecchio Giuseppe che osserva un pastore la cui fisionomia marcatamente popolare riporta ad una tradizione nordoeuropea.

Luoghi d'arte collegati

MUSEI DI STRADA NUOVA
Nata nel 2004, l'istituzione riunisce in un unico percorso espositivo Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi (che è anche sede del Comune): tre antiche dimore, ricche di opere d'arte eccezionali, in una zona riconosciuta Patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco.
Bonifacio de' Pitati, detto Bonifacio Veronese, Adorazione dei Magi
via Garibaldi 18 16124 Genova

Bonifacio de' Pitati, Bonifacio Veronese (Verona, 1487 – Venezia, 1553)
Adorazione dei Magi
Olio su tela

Opera costruita attorno al gruppo centrale della Madonna col Bambino, gruppo quasi statuario per foggia e posizione. Su di esso convergono le diagonali di costruzione del quadro e la luce dorata che avvolge interamente la scena trova qui il sua massima intensità.

La famiglia siede su un piedistallo marmoreo, basamento di un edificio le cui antiche vestigia in legno sembrano venire piano piano sostituite da delicate forme classiche, eco degli interventi palladiani che proprio in quel periodo caratterizzavano il Veneto. E l'antichità classica si affaccia ancora nel rudere del tempietto a destra del dipinto e nel frammento di statua dietro la Madonna.

Al centro in basso i tre Magi, abbigliati con i ricchi tessuti nel cui commercio e produzione Venezia era signora. Molto bella la restituzione ritrattistica del vecchio Giuseppe che osserva un pastore la cui fisionomia marcatamente popolare riporta ad una tradizione nordoeuropea.

Luoghi d'arte collegati

MUSEI DI STRADA NUOVA
Nata nel 2004, l'istituzione riunisce in un unico percorso espositivo <strong>Palazzo Rosso</strong>, <strong>Palazzo Bianco </strong>e <strong>Palazzo Tursi </strong>(che è anche sede del Comune): tre antiche dimore, ricche di opere d'arte eccezionali, in una zona riconosciuta <strong>Patrimonio dell'umanità </strong>da parte dell'<strong>Unesco</strong>.