vai al contenuto vai al footer

Festival Grock Città di Imperia

Tipologia: Festival e rassegne/Multigenere
35 - 18100 Imperia (IM)
Festival Grock, il logo Festival Grock, il logo
Festival Grock, Allegoria della Fortuna, spettacolo in piazza Dante. Studio Festi per Festival Grock. Festival Grock, Allegoria della Fortuna, spettacolo in piazza Dante. Studio Festi per Festival Grock.
Festival Grock, piazza Dante, Imperia Festival Grock, piazza Dante, Imperia

Il  Festival Grock nasce nel 2005 per celebrare l'arte di Adrien Wettach, in arte Grock.

Cittadino svizzero, Wettach scelse di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Imperia dove progettò e costruì la meravigliosa Villa Grock, oggi visitabile grazie al recente restauro. 

Il festival è dedicato - in tutte le sue varianti e declinazioni - alla clownerie, nobile mestiere che Grock ha elevato ad arte, conferendo rango di protagonista alla figura del clown, che di solito nel circo si ritaglia ruoli marginali e di collante fra un numero e l’altro.

Ogni anno il festival, con la direzione artistica di Sergio Maifredi, ospita spettacoli, eventi, incontri, workshop  selezionati tra le migliori produzioni del panorama internazionale. La maggior parte delle manifestazioni è a ingresso gratuito.

Nell’ambito del festival viene assegnato ogni anno il Premio Grock Città di Imperia 2012, per omaggiare un artista che si distingua nel mondo dello spettacolo comico come degno successore di Grock. Nelle passate edizioni il premio è andato a Paolo Villaggio (2011), Antonio Albanese (2010), Paolo Rossi (2009), Gianni "Fumagalli" Huesca  e Andrey Jiigalov (2008), David Larible (2007), Aurelia Thierrée e Leo Bassi (2006), Arturo Brachetti (2005). 

Il Festival Grock non ha un'unica sede ma è ospitato in diversi luoghi della città di Imperia

Festival Grock Città di Imperia
Tipologia: Multigenere
35 18100 Imperia (IM)

Il  Festival Grock nasce nel 2005 per celebrare l'arte di Adrien Wettach, in arte Grock.

Cittadino svizzero, Wettach scelse di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Imperia dove progettò e costruì la meravigliosa Villa Grock, oggi visitabile grazie al recente restauro. 

Il festival è dedicato - in tutte le sue varianti e declinazioni - alla clownerie, nobile mestiere che Grock ha elevato ad arte, conferendo rango di protagonista alla figura del clown, che di solito nel circo si ritaglia ruoli marginali e di collante fra un numero e l’altro.

Ogni anno il festival, con la direzione artistica di Sergio Maifredi, ospita spettacoli, eventi, incontri, workshop  selezionati tra le migliori produzioni del panorama internazionale. La maggior parte delle manifestazioni è a ingresso gratuito.

Nell’ambito del festival viene assegnato ogni anno il Premio Grock Città di Imperia 2012, per omaggiare un artista che si distingua nel mondo dello spettacolo comico come degno successore di Grock. Nelle passate edizioni il premio è andato a Paolo Villaggio (2011), Antonio Albanese (2010), Paolo Rossi (2009), Gianni "Fumagalli" Huesca  e Andrey Jiigalov (2008), David Larible (2007), Aurelia Thierrée e Leo Bassi (2006), Arturo Brachetti (2005). 

Il Festival Grock non ha un'unica sede ma è ospitato in diversi luoghi della città di Imperia