vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Ne
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Da un progetto di recupero delle miniere abbandonate della Val Graveglia nasce il museo di Reppia, frazione del comune di Ne. L'obiettivo è quello di conservare la memoria storica di queste aree da sempre straordinariamente ricche di minerali e di una fiorente attività estrattiva protrattasi fino a non molti anni fa.
icona
Ceriale
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Il museo, situato in una vecchia scuola ristrutturata, è nato per conservare i numerosi pezzi scoperti sulle sponde del corso d'acqua: si tratta di reperti fossili di conchiglie, del Pliocene Inferiore e Superiore, reperti di conchiglie e coralli attuali del Mediterraneo e dei mari tropicali, provenienti dal greto del Rio Torsero, da collezioni private e dal Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Genova.
icona
Rondanina
Musei e raccolte/Specializzato , Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Un museo per proteggere arti, mestieri e produzioni locali dal pericolo d'estinzione: nel comune più piccolo della Liguria per numero di abitanti, sono esposti rocce e minerali della Val Trebbia, la ricostruzione storica della produzione del carbone nelle Valli dell'Antola, esemplari di rettili, mammiferi e uccelli ben conservati, fotografie e dipinti di piante, fiori ed erbe officinali e uno spazio dedicato alle produzioni locali.
icona
Bordighera
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Un intellettuale eclettico, botanico, matematico e pittore, che arriva a Bordighera alla fine dell'Ottocento e, poco dopo, scopre le straordinarie incisioni rupestri preistoriche del monte Bego: è dedicato al pastore anglicano Clarence Bicknell il museo omonimo, sede storica dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri e della biblioteca civica.
icona
Montegrosso Pian Latte
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Il nucleo principale del museo dedicato alla castagna è costituito dall'esposizione Il bosco addomesticato: di qui ha inizio un itinerario che conduce prima ad un essicatoio recentemente restaurato, poi a una radura nel bosco dove sono state ricostruite due carbonaie e infine ad un bosco di castagni. Da vedere anche la macchina per battere le castagne, costruita negli anni 40' e presentata come primo esempio di industrializzazione di una tradizionale lavorazione manuale.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
José de Calasanz (italianizzato in Giuseppe Calasanzio), nasce in Spagna nel 1557 e, diventato sacerdote, fonda a Roma l'ordine religioso degli Scolopi per offrire ai ragazzi più poveri l'opportunità di studiare. L'istituto di Cornigliano ospita oggi la raccolta di reperti paleontologici, fossili, minerali, erbari e preparati zoologici, creata nell'Ottocento da padre Filippo Ighini.
Icona
Genova
Musei e raccolte/Arte , Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
A Sestri Ponente, sulla sommità del monte Gazzo, sorge il museo di speleologia che ospita ricostruzioni dei tipici fenomeni carsici del monte, insieme a reperti, fotografie e pannelli esplicativi dell'attrezzatura utilizzata in speleologia
icona
Casarza Ligure
Musei e raccolte/Arte , Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Un museo che conserva una collezione di minerali liguri e tosco-emiliani e, all’esterno, il parco delle Bombosculture. Un museo a cielo aperto con installazioni costituite esclusivamente da materiali di scarto
icona