vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Sestri Levante
Musei e raccolte/Territoriale , Musei e raccolte/Archeologia
La storia di Sestri Levante e delle sue valli, dall’antichità all’epoca romana, dal medioevo all’età moderna, con attenzione ai temi sociali e alle vicende del Novecento. Un museo multimediale che si avvale delle più moderne tecnologie
icona
Camogli
Musei e raccolte/Archeologia
Monastero benedettino, covo dei pirati, umile abitazione di pescatori e poi per secoli proprietà dei principi Doria, l'Abbazia di S. Fruttuoso è oggi un luogo assolutamente unico, dove l'opera dell'uomo si è felicemente integrata con quella della natura
icona
Castiglione Chiavarese
Musei e raccolte/Archeologia
Un suggestivo viaggio nella storia del territorio tra gli allestimenti museali dell'ex scuola elementare della frazione di Masso e all'interno della più antica miniera di rame d'Europa
icona
Genova
Musei e raccolte/Archeologia
All'interno del parco romantico di Villa Durazzo Pallavicini, nel quartiere genovese di Pegli, ecco una tappa da non perdere per gli appassionati del passato remoto. Un viaggio nel tempo, dalle sepolture paleolitiche come quella del Principe delle Arene Candide alle tombe dei primi genovesi, dalle statue-stele della Lunigiana alla Tavola di Polcevera. Non mancano reperti egizi, greci, romani, e un nuovo percorso dedicato al rapporto fra l'uomo e il mare.
icona
Camogli
Musei e raccolte/Archeologia
Chi erano i primi abitanti dei dintorni? Come vivevano? A queste domande – e a molte altre – rispondono i reperti esposti qui, in gran parte provenienti dal vicino Castellaro. Frammenti ceramici, strumenti, resti ossei di animali raccontano la vita quotidiana in queste zone, in epoche antichissime. E c'è anche un emiobolo cisalpino, una piccola moneta d'argento che risale al III-II secolo a.C.
icona