vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Savona
Musei e raccolte/Scienza e tecnica
Il più importante museo italiano di informatica basata sui prodotti Apple è a Valleggia, nel comune savonese di Quiliano. Gestito dallo user group ligure All About Apple, il museo si trova nei locali dell'Università di Savona, Facoltà di ingegneria: ospita numerosissimi modelli di computer della serie Macintosh e precedenti, tutti funzionanti, completi di periferiche, accessori, manuali, software e così via.
icona
Savona
Musei e raccolte/Arte
Il nuovo allestimento, inaugurato nel novembre 2013, mette a confronto due importanti donazioni alla Città: la collezione di opere d'arte contemporanea dell'ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini e le sculture dell'artista savonese Renata Cuneo
Icona
Vado Ligure
Musei e raccolte/Arte
Nella settecentesca villa Groppallo sono radunati, dal 1982, dipinti e sculture d'arte contemporanea di artisti locali e nazionali che hanno partecipato al premio Vado, istituito nel 1951. Nella sala dedicata ad Arturo Martini sono esposti il sarcofago in terracotta raffigurante Il Benefattore eseguito come monumento funebre a Cesare Queirolo e i gessi per il Monumento ai Caduti di Vado Ligure. In mostra anche da dipinti dell'XI e XVII secolo, dal lascito Queirolo.
icona
Albenga
Musei e raccolte/Archeologia
Testimonianze trasparenti del glorioso passato romano dell’antica Albingaunum, uno dei centri liguri più importanti nell’antichità latina. Reperti di vetro provenienti dal territorio, ma anche dalle periferie dell’Impero, con pezzi unici e di grande valore
Icona
Carcare
Musei e raccolte/Storia
Il Museo Alpino istituito dal Gruppo Alpini di Carcare, conserva una grande collezione di oggetti appartenuti alle truppe alpine italiane, durante le due guerre mondiali. Una raccolta in continuo divenire grazie alle donazioni di oggetti di alpini e dei loro familiari
Icona
Carcare
Musei e raccolte/Storia
Un museo istituito a ricordo di uno dei protagonisti della cultura e della politica italiana della seconda metà dell’800, Anton Giulio Barrili. La biblioteca del Centro Studi Barrili e il vero e proprio museo che conserva volumi, riviste, quotidiani e carteggi del giornalista savonese
Icona
Arnasco
Musei e raccolte/Etnografia e antropologia
L’oro della Liguria, l’olio, è celebrato in questo museo, che raccoglie testimonianze della produzione e della coltivazione dell’olivo, con oltre 500 oggetti, tra cui un frantoio del 1796
Icona
Murialdo
Musei e raccolte/Territoriale , Musei e raccolte/Etnografia e antropologia
C’era una volta… Riofreddo. La storia della vita quotidiana di questo borgo, dal ‘700 ad oggi, tra oggetti di uso comune, tradizioni e lavori manuali. Un salto nel passato di un antico paese contadino
icona
Savona
Musei e raccolte/Specializzato , Musei e raccolte/Arte
Posizionato accanto al Duomo, contiene pezzi molto pregevoli. Tra le circa 40 opere, spiccano il trittico Adorazione dei Magi del maestro Hoogstraeten del XVI secolo, lavori del ‘400-‘500, statuette del ‘300, il reliquario della Croce del XII-XIII secolo, l'ostensorio di Sisto IV, la pianeta di Giulio II.
Icona
Ceriale
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
Il museo, situato in una vecchia scuola ristrutturata, è nato per conservare i numerosi pezzi scoperti sulle sponde del corso d'acqua: si tratta di reperti fossili di conchiglie, del Pliocene Inferiore e Superiore, reperti di conchiglie e coralli attuali del Mediterraneo e dei mari tropicali, provenienti dal greto del Rio Torsero, da collezioni private e dal Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Genova.
icona