vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Genova
Musei e raccolte/Specializzato
Preziosi, indispensabili. Comodi come aprire un rubinetto. Eppure, quanto sappiamo di come l'acqua e il gas arrivano nelle nostre case? Ecco un museo che ci dà tante risposte, con documenti, immagini, strumenti e oggetti che illustrano gli albori dell'approvvigionamento idrico e della produzione (fino agli anni Settanta) e distribuzione del gas in città.
icona
Rapallo
Musei e raccolte/Specializzato
Da casa Gaffoglio all’ex Convento delle Clarisse di Rapallo: preziose collezioni di oreficeria, avori, porcellane, argenti, sculture e dipinti, raccolti da Attilio e Cleofe Gaffoglio e databili dal XIV al XX secolo, sono ora a disposizione del pubblico. Donati al Comune di Rapallo nel 2000, le opere e gli oggetti d'arte esposti sono divisi per tipologia di materiali e tecniche di realizzazione, secondo le aree e gli ambienti artistici di appartenenza.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia naturale e scienze naturali
José de Calasanz (italianizzato in Giuseppe Calasanzio), nasce in Spagna nel 1557 e, diventato sacerdote, fonda a Roma l'ordine religioso degli Scolopi per offrire ai ragazzi più poveri l'opportunità di studiare. L'istituto di Cornigliano ospita oggi la raccolta di reperti paleontologici, fossili, minerali, erbari e preparati zoologici, creata nell'Ottocento da padre Filippo Ighini.
Icona
Cogoleto
Musei e raccolte/Specializzato
Un territorio geloso delle proprie radici, un gruppo di alunni, i racconti e gli oggetti conservati dagli anziani del paese, tanta buona volontà: nasce così la casa contadina ligure in località Sciarborasca. Ricostruiti con cura, gli ambienti domestici tipici della tradizione locale documentano la vita quotidiana e le attività agricole e pastorali di un passato recente, eppure per certi versi lontanissimo
Icona
Camogli
Musei e raccolte/Archeologia
Chi erano i primi abitanti dei dintorni? Come vivevano? A queste domande – e a molte altre – rispondono i reperti esposti qui, in gran parte provenienti dal vicino Castellaro. Frammenti ceramici, strumenti, resti ossei di animali raccontano la vita quotidiana in queste zone, in epoche antichissime. E c'è anche un emiobolo cisalpino, una piccola moneta d'argento che risale al III-II secolo a.C.
icona
Genova
Musei e raccolte/Etnografia e antropologia
In una piccola, graziosa casa dell'entroterra genovese, in val Polcevera, ci si può immergere nella vita quotidiana della comunità contadina locale. Attrezzi agricoli, ricostruzioni di ambienti, foto, documenti e curiosità, al Garbo raccontano la poesia e la fatica del lavoro antico.
icona
Genova
Musei e raccolte/Arte
Sculture in gesso ma anche in terracotta, bronzo, legno e marmo, disegni, documenti e foto d'epoca, attrezzi e altro arredano ancora lo studio dell'artista genovese Luigi Venzano (1885-1962), conservando l'atmosfera dell'epoca. Unico atelier musealizzato di Genova, il museo gipsoteca è un modo emozionante e poetico per avvicinarsi al lavoro di uno scultore schivo e affascinante.
icona
Mele
Musei e raccolte/Specializzato
Gli spazi suggestivi di una cartiera del Settecento sono lo sfondo ideale di un museo dedicato alla produzione cartaria, attiva in zona fino a pochi decenni fa. La ricostruzione di ambienti, macchinari e attrezzi è l'occasione per riscoprire, oltre alle antiche tecniche artigianali, le tradizioni e la storia locale.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia
Qui si è fatta la storia: la seicentesca Villa Spinola di Genova Quarto, a pochi passi dallo scoglio di partenza dei Mille, nel 1860 era di proprietà di Candido Augusto Vecchi, amico di Giuseppe Garibaldi, e vi si svolsero incontri per organizzare la spedizione. Oggi due sale della villa ospitano cimeli e materiale dell'epoca risorgimentale, oltre che del periodo delle guerre mondiali.
Icona
Chiavari
Musei e raccolte/Arte

Oltre duecento opere fra dipinti, sculture e disegni dalla fine del Quattrocento ai giorni nostri

.
Icona