vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Genova
Musei e raccolte/Storia
La casa natale di Giuseppe Mazzini conserva documenti e cimeli dell'epoca, in un percorso museale che racconta i momenti salienti della nascita dell'Italia: da Balilla ai giacobini, dalla Repubblica Ligure alla Giovine Italia, dal 1848, alle guerre per l'Indipendenza, dall'impresa dei Mille a Roma Capitale, un viaggio nel tempo per riscoprire un periodo indimenticabile.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia
C'era una volta una scuola, frequentata dai bimbi di religione ebraica. Oggi c'è un museo, nato nel 2004 per non dimenticare la tragedia della Shoa e dare spazio ad esposizioni temporanee dedicate alla cultura ebraica. Progettato dall'architetto Gianfranco Franchini, il percorso di visita è organizzato in tre tappe cronologiche: il 1935, con la cerimonia d'apertura della Sinagoga; il 1943, anno della deportazione degli ebrei genovesi; il 1945, il dopoguerra e la memoria.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia
L’Ospitale della Commenda di San Giovanni di Prè ospita il Museoteatro. La Commenda, nata per dare ospitalità a pellegrini e viandanti collegando popoli e culture diverse, è essenzialmente a carattere multimediale e veicola il concetto di interculturalità.
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia
Qui si è fatta la storia: la seicentesca Villa Spinola di Genova Quarto, a pochi passi dallo scoglio di partenza dei Mille, nel 1860 era di proprietà di Candido Augusto Vecchi, amico di Giuseppe Garibaldi, e vi si svolsero incontri per organizzare la spedizione. Oggi due sale della villa ospitano cimeli e materiale dell'epoca risorgimentale, oltre che del periodo delle guerre mondiali.
Icona
Genova
Musei e raccolte/Storia , Musei e raccolte/Arte
Il museo dei beni culturali cappuccini, istituito da padre Cassiano da Langasco, conserva un patrimonio di reperti e documenti che illustrano la realtà spirituale e quotidiana dell'Ordine. Una raccolta che conserva anche numerose opere d’arte
icona
Genova
Musei e raccolte/Storia
La Filarmonica Sestrese, fondata nel 1845, nata principalmente come scuola di musica con l’intento di togliere dalla strada la gioventù locale, ospita numerosi cimeli: dalla bandiera tricolore, donata dal nobile Faraggiana nel 1847, quando ancora non era simbolo nazionale alle partiture autografate da Giacomo Puccini.
Icona