vai al contenuto vai al footer

MUSEO ETNOGRAFICO E DELLA STREGONERIA

Tipologia: Musei e raccolte/Etnografia e antropologia , Musei e raccolte/Specializzato
CORSO ITALIA 1 - 18010 Triora (IM)
Telefono: 0184/94477
Fax: 0184/94164
L'Inquisizione L'Inquisizione
Ingresso del museo Ingresso del museo
La sezione archeologica La sezione archeologica
Cucina Cucina
Buona morte Buona morte
L'esterno L'esterno
Ospitato nella vecchia sede comunale, si è formato a partire dal 1983 allo scopo di salvaguardare la tradizione e le tracce della cultura contadina nell'alta Valle Argentina e a Triora, già oggetto delle appassionate ricerche di Padre Francesco Ferraironi. Da questo primo nucleo prendeva corpo l'idea di una esposizione permanente dedicata alla civiltà contadina, poi accresciuta con ulteriori settori tematici. Oggi la sequenza degli ambienti espositivi si sviluppa su tre piani per un totale di quindici sale che, dalle sezioni faunistica, archeologica, storica, etnografica (sei sale dedicate ognuna a diversi cicli di vita contadina e corredati dei relativi attrezzi e manufatti), conduce fino agli spazi bui dei sotterranei, sede delle antiche carceri. Qui trovano rappresentazione i crudeli eventi legati al processo intentato nel 1587-89 a Triora contro un gruppo di tredici donne che nella comunità svolgevano il ruolo di guaritrici, accusate di stregoneria e condannate al rogo. Spiccano tra i materiali esposti alcune teste e porzioni di statue lignee che, con l'ausilio di vestiti e drappeggi, andavano a comporre 'sacre rappresentazioni' nelle chiese trioresi. A seguito del successo presso il grande pubblico, che ha portato a impostare lo sviluppo turistico sull'immagine di Triora come nuova Salem europea, la sezione dedicata al tema della stregoneria è destinata a essere riallestita, con una sua autonoma identità, nel restaurato Palazzo Stella.
Orario
dal 1/4 al 30/06 aperto tutti i giorni dalle 15 alle 18.30 sabato/domenica/f8 dal 1/07 al 30/09 aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 15 alle 18.30; dal 1/10 al 31/03 aperto tutti i giorni dalle 14.30 alle 18, sabato/domenica/festivi anche dalle 10.30 alle 12.00. Apertura in orari diversi su prenotazione.
Tariffe
Costo biglietto intero: 2,0 euro
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): ridotto
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): intero
Anziani (oltre 65 anni): intero
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): ridotto
Operatori delle associazioni di volontariato: intero
Scolaresche: ridotto
Gruppi e comitive: ridotto
Altro: ridotto
Riduzione da 1,50 euro a 1,0 euro
Prenotazione: facoltativa
Telefono: 0184/94477
Fax: 0184/94164
Accessibilità:
Accessibilità: no
Servizi igienici: no
Strutture ed attrezzature: no
Assistenza e supporto alla visita: no
Archivio: ad uso interno
Audioguide: si
Biblioteca: ad uso interno
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Percorsi segnalati: no
Postazioni multimediali: no
Pubblicazioni libri e cataloghi: no
Servizio di biglietteria: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: no
Visite guidate: no
Parcheggio
MUSEO ETNOGRAFICO E DELLA STREGONERIA
Tipologia: Musei e raccolte/Specializzato
CORSO ITALIA 1 18010 Triora (IM)
Telefono: 0184/94477
Fax: 0184/94164
Ospitato nella vecchia sede comunale, si è formato a partire dal 1983 allo scopo di salvaguardare la tradizione e le tracce della cultura contadina nell'alta Valle Argentina e a Triora, già oggetto delle appassionate ricerche di Padre Francesco Ferraironi. Da questo primo nucleo prendeva corpo l'idea di una esposizione permanente dedicata alla civiltà contadina, poi accresciuta con ulteriori settori tematici. Oggi la sequenza degli ambienti espositivi si sviluppa su tre piani per un totale di quindici sale che, dalle sezioni faunistica, archeologica, storica, etnografica (sei sale dedicate ognuna a diversi cicli di vita contadina e corredati dei relativi attrezzi e manufatti), conduce fino agli spazi bui dei sotterranei, sede delle antiche carceri. Qui trovano rappresentazione i crudeli eventi legati al processo intentato nel 1587-89 a Triora contro un gruppo di tredici donne che nella comunità svolgevano il ruolo di guaritrici, accusate di stregoneria e condannate al rogo. Spiccano tra i materiali esposti alcune teste e porzioni di statue lignee che, con l'ausilio di vestiti e drappeggi, andavano a comporre 'sacre rappresentazioni' nelle chiese trioresi. A seguito del successo presso il grande pubblico, che ha portato a impostare lo sviluppo turistico sull'immagine di Triora come nuova Salem europea, la sezione dedicata al tema della stregoneria è destinata a essere riallestita, con una sua autonoma identità, nel restaurato Palazzo Stella.
Orario
dal 1/4 al 30/06 aperto tutti i giorni dalle 15 alle 18.30 sabato/domenica/f8 dal 1/07 al 30/09 aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 15 alle 18.30; dal 1/10 al 31/03 aperto tutti i giorni dalle 14.30 alle 18, sabato/domenica/festivi anche dalle 10.30 alle 12.00. Apertura in orari diversi su prenotazione.
Tariffe
Costo biglietto intero: 2,0 euro
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): ridotto
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): intero
Anziani (oltre 65 anni): intero
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): ridotto
Operatori delle associazioni di volontariato: intero
Scolaresche: ridotto
Gruppi e comitive: ridotto
Altro: ridotto
Riduzione da 1,50 euro a 1,0 euro
Prenotazione: FACOLTATIVA
Telefono: 0184/94477
Fax: 0184/94164
Accessibilità: no
Servizi igienici: no
Strutture ed attrezzature: no
Assistenza e supporto alla visita: no
Archivio: ad uso interno
Audioguide: si
Biblioteca: ad uso interno
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Percorsi segnalati: no
Postazioni multimediali: no
Pubblicazioni libri e cataloghi: no
Servizio di biglietteria: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: no
Visite guidate: no
Parcheggio