vai al contenuto vai al footer

FONDAZIONE MUSEO GIUSEPPE MAZZOTTI 1903

Tipologia: Musei e raccolte/Arte
VIALE MATTEOTTI 29 - 17012 Albissola Marina (SV)
Telefono: 019/489872
Fax: 019/489872
accessibilità a portatori di handicap
il giardino il giardino
fontana fontana
una sala una sala
Nel Museo sono contenute importanti testimonianze dell'attività degli artisti Mazzotti e degli artisti che si sono avvalsi della loro collaborazione come ceramisti. Il percorso espositivo inizia con il secondo futurismo, periodo che, per quanto attiene alla ceramica, in qualche modo si identifica con la Fabbrica Mazzotti attraverso l'opera e il ruolo di Tullio, artista che, purtroppo, è in qualche modo sottorappresentato nel Museo rispetto alla sua importanza tra gli scultori ceramici italiani del periodo. Oltre alle sue opere, un bel portavasi a decoro geometrico sottosmalto, alcune statuine da presepe ed il "vaso motorato" , si possono apprezzare creazioni di Alf Gaudenzi, Mario Anselmo, Farfa e tre straordinari "aerovasi" di Fillia, delicate sculture costituite da semplici elementi geometrici compenetrati, dipinti con colori evanescenti. Si prosegue con altre tendenze della fine degli anni Venti del Novecento: da Marinetti a Bausin e Torido Mazzotti, fino ad Arturo Martini che nel museo è tra l'altro rappresentato da un presepe in terracotta grezza, privo di qualsiasi tentazione decorativistica. Dopo lo spegnersi del fenomeno futurista, arrivano ad Albisola altri grandi artisti, documentati nel museo: Lucio Fontana, da scoprire come scultore di straordinaria potenza espressiva, Emilio Scanavino, Aligi Sassu, Agenore Fabbri, Franco Garelli, Aurelio Caminati, Mimmo Rotella, Alessandro Mendini, Giovannino Servettaz, Enrico Baj, Ernesto Treccani. Del museo fa parte anche il giardino, contenente un percorso tra alberi e diverse sculture di artisti contemporanei, a cominciare dal grandioso "coccodrillo" di Lucio Fontana. Adiacente al museo, una sala è destinata alla vendita dell'attuale produzione della Fabbrica Mazzotti.

COLLEZIONI

oggetti di produzione dagli inizi del '900; Futurismo anni '30; Avenguardie anni '50 60' fino ai ggiorni nostri; ceramiche; bozzetti; documenti
Tipologia collezioni: ceramica
Numero beni: 250

Luoghi d'arte collegati

PALAZZINE RAZIONALISTE
I due edifici alla foce del torrente Sansobbia che ospitano la Casa Museo, in realtà contenevano e contengono anche l'abitazione, che però non fa oggi parte del percorso museale. Sono due palazzine razionaliste di notevole qualità formale, progettate da Nicolaj Diulgheroff nel 1929
Orario
dal lunedì al sabato, matt.: 10-12; pom.: 61-18
Tariffe
Prenotazione: facoltativa
Telefono: 019/489872
E-mail: ceramiche@gmazzotti1903.it
Fax: 019/489872
Accessibilità:
Accessibilità: si
Servizi igienici: no
Strutture ed attrezzature: si
Assistenza e supporto alla visita: no
Archivio: ad uso interno
Audioguide: si
Biblioteca: ad uso interno
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Percorsi segnalati: si
Postazioni multimediali: no
Prestito di materiale per mostre o studio: si
Produzione altro materiale informativo: si
Pubblicazioni libri e cataloghi: si
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: si
Visite guidate: si
Parcheggio
FONDAZIONE MUSEO GIUSEPPE MAZZOTTI 1903
Tipologia: Musei e raccolte/Arte
VIALE MATTEOTTI 29 17012 Albissola Marina (SV)
Telefono: 019/489872
Fax: 019/489872
accessibilità a portatori di handicap
Nel Museo sono contenute importanti testimonianze dell'attività degli artisti Mazzotti e degli artisti che si sono avvalsi della loro collaborazione come ceramisti. Il percorso espositivo inizia con il secondo futurismo, periodo che, per quanto attiene alla ceramica, in qualche modo si identifica con la Fabbrica Mazzotti attraverso l'opera e il ruolo di Tullio, artista che, purtroppo, è in qualche modo sottorappresentato nel Museo rispetto alla sua importanza tra gli scultori ceramici italiani del periodo. Oltre alle sue opere, un bel portavasi a decoro geometrico sottosmalto, alcune statuine da presepe ed il "vaso motorato" , si possono apprezzare creazioni di Alf Gaudenzi, Mario Anselmo, Farfa e tre straordinari "aerovasi" di Fillia, delicate sculture costituite da semplici elementi geometrici compenetrati, dipinti con colori evanescenti. Si prosegue con altre tendenze della fine degli anni Venti del Novecento: da Marinetti a Bausin e Torido Mazzotti, fino ad Arturo Martini che nel museo è tra l'altro rappresentato da un presepe in terracotta grezza, privo di qualsiasi tentazione decorativistica. Dopo lo spegnersi del fenomeno futurista, arrivano ad Albisola altri grandi artisti, documentati nel museo: Lucio Fontana, da scoprire come scultore di straordinaria potenza espressiva, Emilio Scanavino, Aligi Sassu, Agenore Fabbri, Franco Garelli, Aurelio Caminati, Mimmo Rotella, Alessandro Mendini, Giovannino Servettaz, Enrico Baj, Ernesto Treccani. Del museo fa parte anche il giardino, contenente un percorso tra alberi e diverse sculture di artisti contemporanei, a cominciare dal grandioso "coccodrillo" di Lucio Fontana. Adiacente al museo, una sala è destinata alla vendita dell'attuale produzione della Fabbrica Mazzotti.

COLLEZIONI

oggetti di produzione dagli inizi del '900; Futurismo anni '30; Avenguardie anni '50 60' fino ai ggiorni nostri; ceramiche; bozzetti; documenti
Tipologia collezioni: ceramica
Numero beni: 250

Luoghi d'arte collegati

PALAZZINE RAZIONALISTE
I due edifici alla foce del <strong>torrente Sansobbia</strong> che ospitano la Casa Museo, in realtà contenevano e contengono anche l'abitazione, che però non fa oggi parte del percorso museale. Sono due palazzine <strong>razionaliste</strong> di notevole qualità formale, progettate da Nicolaj Diulgheroff nel 1929
Orario
dal lunedì al sabato, matt.: 10-12; pom.: 61-18
Tariffe
Riduzione da , euro a , euro
Prenotazione: FACOLTATIVA
Telefono: 019/489872
E-mail: ceramiche@gmazzotti1903.it
Fax: 019/489872
Accessibilità: si
Accessibilità:
Servizi igienici: no
Strutture ed attrezzature: si
Assistenza e supporto alla visita: no
Archivio: ad uso interno
Audioguide: si
Biblioteca: ad uso interno
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Percorsi segnalati: si
Postazioni multimediali: no
Prestito di materiale per mostre o studio: si
Produzione altro materiale informativo: si
Pubblicazioni libri e cataloghi: si
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: si
Visite guidate: si
Parcheggio