vai al contenuto vai al footer

MUSEO DELL' OLIVO

Tipologia: Musei e raccolte/Specializzato (Storia e usi olivo e olio)
VIA GARESSIO 13 - 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183/295462
Fax: 0183/293236
attività didattiche
L'esterno L'esterno
La collezione famiglia Carli La collezione famiglia Carli
Sala dedicata alla Liguria Sala dedicata alla Liguria
Lekythos (vaso dal corpo allungato) attica risalente al 550 a.C. Lekythos (vaso dal corpo allungato) attica risalente al 550 a.C.
L'esposizione L'esposizione
L'esposizione L'esposizione
L'esposizione L'esposizione
L'esposizione L'esposizione
Contenitori Contenitori
Inaugurato nel 1992 nella sede storica della Fratelli Carli di Imperia Oneglia, una delle principali aziende olearie della Riviera, il museo illustra la storia dell'olivo che per secoli ha rappresentato la principale risorsa dell'economia locale e la cui presenza caratterizza tuttora il paesaggio della Riviera di Ponente. L'esposizione raccoglie i materiali radunati dalla famiglia Carli in quasi un secolo di ricerche, a partire da un primitivo nucleo di utensili per l'illuminazione e l'alimentazione, formato da preziosi lumi a olio ed oliere in argento. Dodici sezioni ripercorrono seimila anni di storia dell'ulivo nel bacino mediterraneo considerato nei suoi aspetti mitici, simbolici, storici, economici, botanici, colturali, tecnologici, commerciali. Sono esposti documenti, reperti archeologici, misure e sistemi di peso, attrezzi e impianti visti nella loro evoluzione tecnica. L'allestimento integra i reperti con ricostruzioni d'ambiente e approfondisce il tema da un punto di vista interdisciplinare, legato agli usi dei prodotti derivati (alimentari, medicinali, cosmetici, artistici). Particolarmente suggestive le ricostruzioni di un frantoio a trazione animale e della stiva di una nave romana con il suo carico di anfore olearie. Nel giardino del museo, fra alberi di olivo secolari, presse e giare provenienti da vari paesi offrono una sintetica panoramica dei sistemi di produzione e di conservazione dell'olio nell'area del Mediterraneo. Nel 1993 il museo, allestito dallo studio zurighese di Hans Woodtli, ha vinto il premio europeo 'Museo dell'Anno'.
La palazzina che ospita il Museo, costruita negli anni Venti del Novecento, è stata la sede storica della "Fratelli Carli" dal 1930 al 1971. A due piani, di impronta classicheggiante, ha il prospetto scandito da ampie lesene concluse da capitelli ionici ed è qualificata da un bugnato piatto su cui si disegnano le aperture, rettangolari al piano superiore a tutto sesto al piano inferiore. Lo stabile è collocato all'interno di un'area produttiva e commerciale tuttora attiva e circondata da edifici appartenenti allo stabilimento oleario. Asimmetrico è il vano d'ingresso, spostato sulla sinistra dell'edificio, anch'esso caratterizzato da un'ampia arcata a tutto sesto e rialzato da alcuni gradini. All'interno si può ancora ammirare lo scalone d'ingresso illuminato da vetrate liberty disegnate nel 1927-28 per la ditta Fratelli Carli dal famoso grafico pubblicitario Silvio Talman: arabeschi di rami di ulivo che fuoriescono da un'anfora conclusi dal logo pubblicitario di una bambina che versa olio da una damigiana contrassegnata dal cartiglio della casa fondata nel 1911. Allo stabile furono aggiunti in seguito ulteriori corpi che ne modificano volumi e planimetria. Fu poi ristrutturato, all'inizio degli anni Novanta, dallo studio dell'ing. Luciano Grossi Bianchi e dell'arch. Roberto Melai per realizzarvi il Museo dell'olivo.
Orario
Dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30
Tariffe
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): gratuito
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): gratuito
Anziani (oltre 65 anni): gratuito
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Insegnanti (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Disabili: gratuito
Operatori delle associazioni di volontariato: gratuito
Scolaresche: gratuito
Gruppi e comitive: gratuito
Prenotazione: facoltativa
Telefono: 0183/295762
E-mail: info@museodellolivo.com
Fax: 0183/293236
Accessibilità:
Accessibilità: in parte
Servizi igienici: si
Strutture ed attrezzature: no
Assistenza e supporto alla visita: si
Archivio: ad uso interno
Audioguide: no
Biblioteca: accessibile al pubblico
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Laboratorio per attività di studio: accessibile al pubblico
Percorsi segnalati: si
Postazioni multimediali: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: si
Visite guidate: si
Caffetteria e ristorazione Parcheggio
Attività didattiche: si
Tipologia di attività: Corso propedeutico all'assaggio dell'olio
Destinatari: Scuole e singoli
Costo attivita': GRATUITE
MUSEO DELL' OLIVO
Tipologia: Musei e raccolte/Specializzato (Storia e usi olivo e olio)
VIA GARESSIO 13 18100 Imperia (IM)
Telefono: 0183/295462
Fax: 0183/293236
attività didattiche
Inaugurato nel 1992 nella sede storica della Fratelli Carli di Imperia Oneglia, una delle principali aziende olearie della Riviera, il museo illustra la storia dell'olivo che per secoli ha rappresentato la principale risorsa dell'economia locale e la cui presenza caratterizza tuttora il paesaggio della Riviera di Ponente. L'esposizione raccoglie i materiali radunati dalla famiglia Carli in quasi un secolo di ricerche, a partire da un primitivo nucleo di utensili per l'illuminazione e l'alimentazione, formato da preziosi lumi a olio ed oliere in argento. Dodici sezioni ripercorrono seimila anni di storia dell'ulivo nel bacino mediterraneo considerato nei suoi aspetti mitici, simbolici, storici, economici, botanici, colturali, tecnologici, commerciali. Sono esposti documenti, reperti archeologici, misure e sistemi di peso, attrezzi e impianti visti nella loro evoluzione tecnica. L'allestimento integra i reperti con ricostruzioni d'ambiente e approfondisce il tema da un punto di vista interdisciplinare, legato agli usi dei prodotti derivati (alimentari, medicinali, cosmetici, artistici). Particolarmente suggestive le ricostruzioni di un frantoio a trazione animale e della stiva di una nave romana con il suo carico di anfore olearie. Nel giardino del museo, fra alberi di olivo secolari, presse e giare provenienti da vari paesi offrono una sintetica panoramica dei sistemi di produzione e di conservazione dell'olio nell'area del Mediterraneo. Nel 1993 il museo, allestito dallo studio zurighese di Hans Woodtli, ha vinto il premio europeo 'Museo dell'Anno'.
La palazzina che ospita il Museo, costruita negli anni Venti del Novecento, è stata la sede storica della "Fratelli Carli" dal 1930 al 1971. A due piani, di impronta classicheggiante, ha il prospetto scandito da ampie lesene concluse da capitelli ionici ed è qualificata da un bugnato piatto su cui si disegnano le aperture, rettangolari al piano superiore a tutto sesto al piano inferiore. Lo stabile è collocato all'interno di un'area produttiva e commerciale tuttora attiva e circondata da edifici appartenenti allo stabilimento oleario. Asimmetrico è il vano d'ingresso, spostato sulla sinistra dell'edificio, anch'esso caratterizzato da un'ampia arcata a tutto sesto e rialzato da alcuni gradini. All'interno si può ancora ammirare lo scalone d'ingresso illuminato da vetrate liberty disegnate nel 1927-28 per la ditta Fratelli Carli dal famoso grafico pubblicitario Silvio Talman: arabeschi di rami di ulivo che fuoriescono da un'anfora conclusi dal logo pubblicitario di una bambina che versa olio da una damigiana contrassegnata dal cartiglio della casa fondata nel 1911. Allo stabile furono aggiunti in seguito ulteriori corpi che ne modificano volumi e planimetria. Fu poi ristrutturato, all'inizio degli anni Novanta, dallo studio dell'ing. Luciano Grossi Bianchi e dell'arch. Roberto Melai per realizzarvi il Museo dell'olivo.
Orario
Dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30
Tariffe
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): gratuito
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): gratuito
Anziani (oltre 65 anni): gratuito
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Insegnanti (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Disabili: gratuito
Operatori delle associazioni di volontariato: gratuito
Scolaresche: gratuito
Gruppi e comitive: gratuito
Riduzione da , euro a , euro
Prenotazione: FACOLTATIVA
Telefono: 0183/295762
E-mail: info@museodellolivo.com
Fax: 0183/293236
Accessibilità: in parte
Servizi igienici: si
Strutture ed attrezzature: no
Assistenza e supporto alla visita: si
Archivio: ad uso interno
Attività didattiche: si
Audioguide: no
Biblioteca: accessibile al pubblico
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Fototeca: ad uso interno
Laboratorio per attività di studio: accessibile al pubblico
Percorsi segnalati: si
Postazioni multimediali: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: si
Visite guidate: si
Caffetteria e ristorazione Parcheggio
Tipologia di attività: Corso propedeutico all'assaggio dell'olio
Destinatari: Scuole e singoli
gratuite