vai al contenuto vai al footer

MUSEI DI STRADA NUOVA

Tipologia: Musei e raccolte/Arte
VIA GARIBALDI 18 - 16124 Genova (GE)
Telefono: 0102476351
Fax: 0105572269
accessibilità a portatori di handicap attività didattiche
palazzo Rosso, esterno palazzo Rosso, esterno
palazzo Bianco, atrio palazzo Bianco, atrio
palazzo Tursi, cortile palazzo Tursi, cortile
Domenico Piola, Sala dell'Autunno, soffitto Domenico Piola, Sala dell'Autunno, soffitto
palazzo Bianco, Rubens, Venere e Marte palazzo Bianco, Rubens, Venere e Marte
palazzo Bianco, polittico della Cervara palazzo Bianco, polittico della Cervara
palazzo Rosso, Van Dyck, Ritratto di Anton Giulio Brignole Sale palazzo Rosso, Van Dyck, Ritratto di Anton Giulio Brignole Sale
palazzo Bianco, sale veneti e caravaggeschi palazzo Bianco, sale veneti e caravaggeschi
Dal 2004 Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi - le tre storiche dimore di proprietà comunale nella cinquecentesca Strada Nuova - costituiscono un unico percorso espositivo consacrato all¿arte antica, i Musei di Strada Nuova. L'unione dei tre palazzi in un continuo percorso di visita, nel quale ogni edificio mantiene le proprie specifiche caratteristiche storiche e di collezione, ha ulteriormente contribuito alla qualificazione di Strada Nuova (oggi via Garibaldi), capolavoro della cultura architettonica e abitativa genovese e sede di una istituzione culturale unica per dimensioni, caratteristiche, qualità e prestigio. Palazzo Rosso, ornato da affreschi dei maggiori pittori del Seicento ligure e da preziosi arredi, espone una ricca quadreria che comprende dipinti raccolti nell'arco di più di due secoli dalla famiglia Brignole-Sale. Tra gli artisti: Dürer, Veronese, Guercino, Strozzi, Grechetto, Van Dyck, e molti altri ancora. A Palazzo Bianco si può ammirare una importante raccolta di pittura genovese, italiana e europea dal XVI al XVIII secolo: accanto ad autentici capolavori di artisti italiani (Caravaggio, Veronese), fiamminghi (Hans Memling, Gerard David, Jean Provost, Rubens, Van Dyck), olandesi (Steen), francesi (Vouet, Lancret) e spagnoli (Zurbaràn, Murillo), spicca una vasta rassegna di pittura genovese dal Cinquecento al Settecento (Cambiaso, Strozzi, Piola, Magnasco). Palazzo Doria Tursi, oltre a ospitare le sale di rappresentanza del Sindaco di Genova, accoglie l'espansione della Galleria di Palazzo Bianco. Nelle sale monumentali, pezzi celeberrimi come il Guarneri del Gesù, violino appartenuto a Paganini, una notevole esposizione di opere d'arte decorativa, e la raccolta delle monete, dei pesi e delle misure ufficiali dell'antica Repubblica di Genova.

Luoghi d'arte collegati

PALAZZO ROSSO
L'edificio, costruito nel XVII secolo su commissione della famiglia Brignole Sale, ospita oggi la ricca quadreria donata dalla Duchessa di Galliera al Comune di Genova insieme al palazzo. Tra gli artisti esposti nella galleria: il Veronese, il Guercino, Strozzi, il Grechetto, Carbone, Van Dyck, Dürer e molti altri ancora
PALAZZO BIANCO
Dal 1892 il palazzo, costruito nella prima metà del XVI secolo per Luca Grimaldi, è sede di una ricca pinacoteca aperta al pubblico, con un allestimento museografico ispirato a principi didattici della fruizione delle opere d'arte conservate
PALAZZO TURSI
Per il più importante dei palazzi di Strada Nuova, Nicolò Grimaldi "il Monarca" acquista nel 1564 un lotto confinante ad ovest con l'area dell'attuale palazzo Bianco e a nord con il monastero di S. Francesco e il bastione di Castelletto
Tariffe
Costo biglietto intero: 8,0 euro
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): gratuito
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): ridotto
Anziani (oltre 65 anni): gratuito
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): ridotto
Insegnanti (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Disabili: gratuito
Operatori delle associazioni di volontariato: intero
Scolaresche: ridotto
Gruppi e comitive: ridotto
Riduzione da 3,0 euro a 6,0 euro
Prenotazione: facoltativa
Telefono: 010/2759185 (biglietteria); 010/55741 (uff. marketing)
E-mail: genova@sistemamuseo.it; directmarketing@comune.genova.it
Fax: 010/2759185
Accessibilità:
Accessibilità: si
Servizi igienici: si
Strutture ed attrezzature: si
Assistenza e supporto alla visita: si
Audioguide: si
Biblioteca: accessibile al pubblico
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Laboratorio per attività di studio: accessibile al pubblico
Percorsi segnalati: no
Postazioni multimediali: no
Prenotazione biglietti di ingresso: no
Prestito di materiale per mostre o studio: si
Produzione altro materiale informativo: si
Servizio di biglietteria: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: no
Visite guidate: no
Caffetteria e ristorazione Guardaroba Parcheggio
Attività didattiche: si
MUSEI DI STRADA NUOVA
Tipologia: Da non perdere/Musei e raccolte/Arte
VIA GARIBALDI 18 16124 Genova (GE)
Telefono: 0102476351
Fax: 0105572269
accessibilità a portatori di handicap attività didattiche
Dal 2004 Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi - le tre storiche dimore di proprietà comunale nella cinquecentesca Strada Nuova - costituiscono un unico percorso espositivo consacrato all¿arte antica, i Musei di Strada Nuova. L'unione dei tre palazzi in un continuo percorso di visita, nel quale ogni edificio mantiene le proprie specifiche caratteristiche storiche e di collezione, ha ulteriormente contribuito alla qualificazione di Strada Nuova (oggi via Garibaldi), capolavoro della cultura architettonica e abitativa genovese e sede di una istituzione culturale unica per dimensioni, caratteristiche, qualità e prestigio. Palazzo Rosso, ornato da affreschi dei maggiori pittori del Seicento ligure e da preziosi arredi, espone una ricca quadreria che comprende dipinti raccolti nell'arco di più di due secoli dalla famiglia Brignole-Sale. Tra gli artisti: Dürer, Veronese, Guercino, Strozzi, Grechetto, Van Dyck, e molti altri ancora. A Palazzo Bianco si può ammirare una importante raccolta di pittura genovese, italiana e europea dal XVI al XVIII secolo: accanto ad autentici capolavori di artisti italiani (Caravaggio, Veronese), fiamminghi (Hans Memling, Gerard David, Jean Provost, Rubens, Van Dyck), olandesi (Steen), francesi (Vouet, Lancret) e spagnoli (Zurbaràn, Murillo), spicca una vasta rassegna di pittura genovese dal Cinquecento al Settecento (Cambiaso, Strozzi, Piola, Magnasco). Palazzo Doria Tursi, oltre a ospitare le sale di rappresentanza del Sindaco di Genova, accoglie l'espansione della Galleria di Palazzo Bianco. Nelle sale monumentali, pezzi celeberrimi come il Guarneri del Gesù, violino appartenuto a Paganini, una notevole esposizione di opere d'arte decorativa, e la raccolta delle monete, dei pesi e delle misure ufficiali dell'antica Repubblica di Genova.

Luoghi d'arte collegati

PALAZZO ROSSO
L'edificio, costruito nel XVII secolo su commissione della famiglia Brignole Sale, ospita oggi la <strong>ricca quadreria</strong> donata dalla Duchessa di Galliera al Comune di Genova insieme al palazzo. Tra gli artisti esposti nella galleria: il Veronese, il Guercino, Strozzi, il Grechetto, Carbone, Van Dyck, Dürer e molti altri ancora
PALAZZO BIANCO
Dal 1892 il palazzo, costruito nella prima metà del <strong>XVI secolo</strong> per Luca Grimaldi, è sede di una <strong>ricca pinacoteca</strong> aperta al pubblico, con un allestimento museografico ispirato a <strong>principi didattici</strong> della fruizione delle opere d'arte conservate
PALAZZO TURSI
Per il più importante dei palazzi di <strong>Strada Nuova</strong>, Nicolò Grimaldi "il Monarca" acquista nel <strong>1564</strong> un lotto confinante ad ovest con l'area dell'attuale palazzo Bianco e a nord con il monastero di S. Francesco e il bastione di Castelletto
Tariffe
Costo biglietto intero: 8,0 euro
Bambini (in età comprese tra 0 e 11 anni): gratuito
Ragazzi (in età comprese tra 12 e 18 anni): gratuito
Giovani (in età comprese tra 19 e 25 anni): ridotto
Anziani (oltre 65 anni): gratuito
Studenti singoli (delle scuole di ogni ordine e grado): ridotto
Insegnanti (delle scuole di ogni ordine e grado): gratuito
Disabili: gratuito
Operatori delle associazioni di volontariato: intero
Scolaresche: ridotto
Gruppi e comitive: ridotto
Riduzione da 3,0 euro a 6,0 euro
Prenotazione: FACOLTATIVA
Telefono: 010/2759185 (biglietteria); 010/55741 (uff. marketing)
E-mail: genova@sistemamuseo.it; directmarketing@comune.genova.it
Fax: 010/2759185
Accessibilità: si
Accessibilità:
Servizi igienici: si
Strutture ed attrezzature: si
Assistenza e supporto alla visita: si
Attività didattiche: si
Audioguide: si
Biblioteca: accessibile al pubblico
Computer a disposizione del pubblico: no
Didascalie, pannelli informativi e/o schede mobili: si
Laboratorio per attività di studio: accessibile al pubblico
Percorsi segnalati: no
Postazioni multimediali: no
Prenotazione biglietti di ingresso: no
Prestito di materiale per mostre o studio: si
Produzione altro materiale informativo: si
Servizio di biglietteria: no
Vendita di pubblicazioni e materiali informativi: no
Visite guidate: no
Caffetteria e ristorazione Guardaroba Parcheggio