vai al contenuto vai al footer

Musei e raccolte

La cultura, l'identità, la storia e la espressione artistica dei Liguri e della Liguria. Un patrimonio culturale complesso, fatto di episodi d'arte e preziose testimonianze, dal passato più remoto fino a quello più prossimo, che si intrecciano con paesaggi già straordinari e pure straordinariamente antropizzati e con più nascoste ma sorprendenti espressioni della civiltà e dei saperi delle Comunità locali. Un patrimonio conservato, valorizzato e tramandato anche grazie ai musei e alle raccolte, alle reti museali, ai luoghi di testimonianza diffusi su tutto il territorio regionale.

Nelle pagine seguenti sono elencate le strutture museali di enti locali, di proprietà ecclesiastica o privata che hanno fatto pervenire alla Regione Liguria i propri dati compilando i questionari di autorilevazione distribuiti in ripetute occasioni, anche a fini statistici. A queste si aggiungeranno presto numerose altre realtà locali. L'offerta museale ligure è completata dagli importanti musei ed aree archeologiche dipendenti dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Si segnala che alcuni musei sono inclusi in più tipologie in ragione delle diverse nature del patrimonio da loro conservato.

Imperia
Musei e raccolte/Arte
Barabino, Bertelli, Rayper, Frascheri… ecco alcuni dei protagonisti della cultura figurativa ottocentesca ligure e genovese esposti alla pinacoteca: aperta nel 1975, la raccolta ospita principalmente opere d'arte moderna, con particolare attenzione per i paesaggi. Alcune sale sono dedicate anche a stampe, disegni e materiale cartografico e a un grande presepe ligneo di Anton Maria Maragliano.
icona
Genova
Musei e raccolte/Specializzato
Aldo Trionfo è stato uno dei più importanti registi genovesi. Alla morte ha lasciato un ricchissimo archivio che documenta la sua storia personale e insieme quella del teatro in Italia, dal secondo dopoguerra all'esperienza della Borsa d'Arlecchino, il primo teatro di ricerca in Italia, agli anni ottanta. L'archivio è gestito dall'associazione culturale Lunaria e si può visitare su appuntamento.
Icona
Chiavari
Musei e raccolte/Arte
Più di sessanta lavori dello scultore Lorenzo Garaventa, rappresentativi della sua produzione in terracotta, legno, gesso e bronzo, oltre a moltissimi disegni e bozze, sono esposti nelle sale e nel giardino del palazzo che ospita la Società Economica di Chiavari.
icona
Bordighera
Musei e raccolte/Arte
Il Toulouse Lautrec Italiano, lo definì il collezionista Enrico Piceni, e di sicuro Pompeo Mariani è stato uno dei maggiori protagonisti dell'Impressionismo in Italia. Bordighera gli dedica un museo permanente, nella sede dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri: dipinti, disegni e bozzetti delineano un percorso artistico lungo e fertile, per approfondire e far conoscere il lavoro e la ricerca di un pittore forse meno noto di quel che merita.
icona
Rapallo
Musei e raccolte/Etnografia e antropologia
Sull'antica strada che porta a San Maurizio di Monti a Rapallo si trova un complesso molitorio divenuto una sede museale di grande interesse per la storia della cultura materiale locale.
Di proprietà della famiglia Pendola, il frantoio e il mulino per il grano sono stati recentemente adibiti a piccolo museo di cultura contadina e dichiarati di interesse culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
icona
Genova
Musei e raccolte/Arte
Pittura ligure dal XIV al XIX secolo e maioliche europee dal Seicento in poi: ecco i due principali fil rouge espositivi del museo. Un istituto antico ma capace di rinnovarsi, che oltre alle opere dei grandi maestri della scuola genovese - da Cambiaso a Strozzi, da Fiasella, al Grechetto e al Piola - e quelle di artisti moderni e contemporanei, completa il percorso di visita con l'archivio, la gipsoteca e le collezioni di disegni e stampe.
icona
Vado Ligure
Musei e raccolte/Arte
Nella settecentesca villa Groppallo sono radunati, dal 1982, dipinti e sculture d'arte contemporanea di artisti locali e nazionali che hanno partecipato al premio Vado, istituito nel 1951. Nella sala dedicata ad Arturo Martini sono esposti il sarcofago in terracotta raffigurante Il Benefattore eseguito come monumento funebre a Cesare Queirolo e i gessi per il Monumento ai Caduti di Vado Ligure. In mostra anche da dipinti dell'XI e XVII secolo, dal lascito Queirolo.
icona
Ronco Scrivia
Musei e raccolte/Storia
Il museo dedicato alla vita della Santa Madre Fondatrice delle Suore Benedettine della Provvidenza si trova a Ronco Scrivia e raccoglie gli oggetti appartenuti alla religiosa nata in una piccola frazione di Campomorone, alle pendici dell'Appennino Ligure.
Icona
Ventimiglia
Musei e raccolte/Storia , Musei e raccolte/Specializzato
Unico in Liguria, il Museo del Centro Studi ANGET di Ventimiglia (Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d'Italia) possiede una ricca esposizione di attrezzature militari, radio, telefoni da campo e telescriventi civili e militari, modellini delle guerre di Libia e Russia, distintivi, stemmi militari, calendari reggimentali e una raccolta di cartoline d'epoca e moderne da tutto il mondo.
icona
La Spezia
Musei e raccolte/Etnografia e antropologia
Un viaggio alla scoperta del mondo contadino della Lunigiana, dall'Ottocento al secondo dopoguerra. Nato dalla passione di Giovanni Podenzana per la tradizione popolare, il museo, ospitato nell'ex Oratorio quattrocentesco di San Bernardino, conserva e documenta tradizioni e costumi  del contado locale. Migliaia gli oggetti esposti: strumenti domestici, utensili connessi con le attività agricole e la pastorizia, arredi e suppellettili della casa, segni della devozione e della religiosità popolare, tessuti e costumi delle comunità della Lunigiana storica
icona