vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Santo Stefano di Magra
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa di Santo Stefano Protomartire venne costruita nel XV secolo su una pieve protoromanica preesistente. Un rifacimento settecentesco le conferisce l'aspetto attuale
icona
Cervo
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa di San Giovanni Battista, detta "dei corallini" perché costruita con le offerte dei pescatori di corallo (attività scomparsa dopo la tempesta del 1720), è una grandiosa testimonianza di barocco ligure realizzata nel corso del XVIII secolo dall'architetto imperiese Giambattista Marvaldi e portata a termine da suo figlio. L'interno è ricco di opere importanti, tra cui un crocifisso ligneo del Maragliano
icona
Pietra Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Situato nella caratteristica Piazza Vecchia, una volta Piazza del Mercato, era originariamente l'antica chiesa parrocchiale, intitolata al Santo Patrono della cittadina, Nicolà di Bari. Attualmente è sede di un auditorium
Icona
Airole
Architetture/Edifici religiosi
II santuario viene edificato nel 1801 su un poggio poco distante dal paese: vi è custodita una statua lignea della Madonna e una tela del XVII secolo, attribuita ad un pittore della famiglia Carrega. I lavori di ampliamento vengono ultimati nel 1899 e nel 1933 viene completata la facciata.
icona
Cogoleto
Architetture/Edifici religiosi
La Parrocchiale di Santa Maria è stata edificata sull'area occupata dalla chiesa cinquecentesca demolita nel 1877 per problemi di stabilità. Nell'interno sono conservate alcune tele di tema religioso e una statua lignea attribuita al Maragliano
icona
Albenga
Architetture/Edifici religiosi
Monumento principale di Albenga e di tutta la Liguria paleocristiana è il Battistero, intatto nelle strutture originali del V secolo. All'interno si trova la vasca battesimale del V secolo e altre più tarde. Di grande interesse anche il mosaico del V secolo con temi teologici
icona
Arenzano
Architetture/Edifici religiosi
Sulla collina chiamata localmente "Bicocca" s'innalza il Santuario delle Olivette, edificio religioso risalente alla metà del 1600 e dedicato alla Vergine: a lei venivano rivolte le preghiere dei naviganti come testimoniano i numerosi ex-voto in esso contenuti. La festa, tradizionalmente molto sentita, era un tempo considerata la festa dei fidanzati
icona
Tiglieto
Architetture/Edifici religiosi
La badia, datata 1120, rappresenta la più antica fondazione cistercense in Italia. Come in altri luoghi, la presenza dei monaci ha dato un notevole impulso alle attività agricole e artigianali nella zona. La Chiesa di Santa Maria e Santa Croce ed il convento subiscono diverse vicende che ne modificano l'aspetto architettonico. A partire dalla metà del XV secolo, soppresso il convento, passano di mano in mano alle nobili famiglie genovesi fino a divenire proprietà dei Marchesi Raggi.
icona
Chiusavecchia
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di origine tardomedievale è stato più volte ristrutturato nel corso dei secoli. La cappella originaria viene eretta tra il XIII e il XIV secolo.Il santuario viene rinnovato una prima volta verso metà del XVI secolo. Al XVIII secolo risalgono la sacrestia e l'altare maggiore in marmo, opera di Giovanni Battista Casabella. Tra la prima e seconda metà del XIX secolo il santuario viene quasi totalmente ricostruito a tre navate e ristrutturato in stile neoclassico. Noto per l'elegante campanile barocco, conserva il prezioso organo del maestro N. Agati (1861) e la decorazione del Piccardo detto "il Veneziano" (1854)
icona
Sesta Godano
Architetture/Edifici religiosi
Presso Sesta Godano si trova la chiesa dedicata a Santa Maria Assunta che sorge in località isolata, su un rilievo a sinistra del torrente Gottero. Pieve suffraganea della Diocesi di Luni e suo avamposto verso ponente, è stata ridotta a costruzione moderna nel 1718
icona