vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La tradizione ha legato il nome di Bernini alla costruzione della chiesa di San Giovanni. In realta l'edificio è stato realizzato da diversi architetti seguaci del Bernini tra il 1619 e il 1674. È una delle più belle chiese della Liguria e conserva numerose opere di pittura e scultura realizzate tra il Seicento e il Settecento
Icona
Diano Castello
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa della fine del XVI secolo, con molteplici fasi costruttive
icona
Loano
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa dedicata a Nostra Signora della Misericordia, più nota come Sant'Agostino e Santa Rita è stata fondata, assieme al complesso religioso, da Giovanni Andrea Doria e sua moglie Zenobia nel XVI secolo. All'interno si possono ammirare pregevoli statue seicentesche e quadri di artisti genovesi e lucchesi attivi tra il XVI e il XVIII secolo
icona
Pompeiana
Architetture/Edifici religiosi
Lungo la via verso la Torre dei Panei, si trova una piccola cappella chiamata oggi Santa Alo o Santa Ro, in base alla curiosa deformazione dialettale del nome francese Sant'Eloi, o Sant'Eligio
icona
Savona
Architetture/Edifici religiosi
Il complesso del convento dei Cappuccini si trova nell'area residenziale nota come quartiere della Villetta. La parte più alta è stata progressivamente occupata dalle istituzioni religiose che hanno abbandonato il centro cittadino, e tra queste il convento dei Cappuccini, che conserva importanti opere d'arte sei-settecentesche nella chiesa e nel refettorio. Dal convento si può proseguire verso le colline dell'entroterra dove si trova la Certosa di Loreto, fondata nel 1480
Icona
Santa Margherita Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Su un precedente edificio di culto del XIII secolo nel 1658 è stata eretta la chiesa attuale, su progetto di Giovanni Battista Ghiso. La facciata è invece opera di Carlo Orsolino che aveva realizzato anche il campanile destro nel 1750. L'interno, a pianta basilicale e decorato con ricchi stucchi, conserva alcune interessanti opere di artisti liguri e lombardi
Icona
Borghetto di Vara
Architetture/Edifici religiosi
L'origine del Santuario, costruito su un edificio preesistente all'inizio del XVI secolo, è legata all'apparizione della Vergine a due pastorelle che pascolavano il gregge sul Monte Roverano.
La festa è l'8 settembre: una leggenda racconta della fioritura miracolosa degli ulivi che si trovano intorno alla chiesa, in occasione della ricorrenza annuale della festa
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Oratorio eretto nel 1226, conserva all' interno un bellissimo quadro, di pittore ignoto di scuola genovese del 1600, raffigurante la nascita della Madonna
icona
Baiardo
Architetture/Edifici religiosi
La tradizione fa risalire il santuario al XV secolo: lo avrebbero innalzato i Doria di Dolceacqua, aiutati dal Cielo in una delle loro numerose imprese militari. La radicale ricostruzione del complesso avvenne nel corso del XVIII secolo
icona
Savignone
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa di San Bartolomeo sorge a poca distanza dalla strada principale che collega Busalla con Casella. Nota sino dal XII secolo, la piccola chiesa conserva alcune tele di valore tra le quali spicca la pala di Sant'Agostino ed altri Santi di Luca Cambiaso
icona