vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Laigueglia
Architetture/Edifici religiosi
Oratorio seicentesco costruito grazie alle offerte della comunità dei pescatori di corallo, che possedevano una flotta di circa cento barche coralline
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di Maria Santissima sul monte Tirasso è di origine duecentesca, intitolato in seguito alla Madonna della Guardia. La cappella originaria è stata costruita dalla popolazione di Alassio guidata dai monaci Benedettini che abitavano l'Isola Gallinara. L'attuale impianto del santuario, a tre navate, è del XVII secolo, edificato grazie alla pietà dei marinai e corallini della zona. Tra il XIX e XX secolo l'edificio ha subito successive ritrutturazioni ed ampliamenti
icona
Mallare
Architetture/Edifici religiosi
Secondo una concorde tradizione il nucleo centrale del Santuario di Nostra Signora dell'Eremita sarebbe stato in origine un tempio pagano. Al tempo del marchese Enrico Del Carretto detto il Guercio (1125-1182), un prodigio miracoloso avrebbe dato il via alla fondazione del Santuario che, a causa, del crescente afflusso di fedeli, è stato ripetutamente ampliato a partire dal XVI secolo
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa del XIV secolo, riedificata nel XV, con campanile del XIX. Conserva all'interno affreschi tardomedievali
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa edificata nella seconda metà del Cinquecento in onore della Madonna di Loreto, conserva dipinti di scuola genovese di XVII secolo
icona
Bardineto
Architetture/Edifici religiosi
Sorta in prossimità di uno dei primi cimiteri cristiani dell'entroterra savonese presenta elementi romanici nella parte absidale e in facciata. La pianta ha subito una radicale trasformazione nel XV secolo
Icona
Calice Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La parrocchiale, costruita nel XVIII secolo è il risultato di vari rifacimenti a partire dall'originario edificio tardomedievale. Conserva ancora elementi del XV secolo e opere di diversi periodi tra cui alcune del Maragliano
icona
Albisola Superiore
Architetture/Edifici religiosi
Di fronte alla stazione si trova la chiesetta di San Pietro, probabilmente risalente all'VIII secolo e costruita sulle fondamenta di un edificio romano. Nel corso dei secoli è stata ripetutamente modificata e nel 1887 è stata distrutta e completamente rifatta da Alfredo D'Andrade
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa del XVIII secolo, conserva un Crocifisso ligneo attribuito ad Anton Maria Maragliano
icona
Varazze
Architetture/Edifici religiosi
La quattrocentesca chiesa di San Domenico si trova nel borgo Solaro. Nella chiesa sono conservate in un'urna le spoglie del Beato Jacopo, un affresco del XII secolo e un polittico quattrocentesco
icona