vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Portovenere
Architetture/Edifici religiosi
Innalzata in stile gotico-genovese dai Genovesi nel 1256, su preesistenti strutture del VI secolo
icona
Portovenere
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa, sita nella parte alta del paese, risale all'inizio del XII secolo. Al suo interno è custodito il piccolo dipinto della Madonna Bianca, patrona di Portovenere
Icona
Portovenere
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa, sita nella parte alta del paese, risale all'inizio del XII secolo. Al suo interno è custodito il piccolo dipinto della Madonna Bianca, patrona del borgo
icona
Portovenere
Architetture/Edifici religiosi
Il Santuario ha origini antiche ed è collocato in uno scenario suggestivo: circondato alle spalle da un rigoglioso uliveto, si affaccia direttamente sul mare con vista sul porticciolo sottostante. Le origini della chiesa di Santa Maria delle Grazie, terminata nel 1511, sono da riferirsi al trasferimento di un gruppo di monaci dall'isola del Tino. La chiesa racchiude preziosi affreschi di N. Corso, e magnifiche opere, fra cui il coro intagliato da Paolo da Recco.
icona