vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

La Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Sorta alla fine del XI secolo, è divenuta chiesa plebana nel XII. In seguito ha subito numerose trasformazioni
Icona
La Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa del XIII secolo, in gran parte ricostruita, conserva un interessante patrimonio artistico
Icona
La Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Nel 1445, nei pressi della "Porta di Genova" che dal nucleo più antico della Spezia conduceva all'alta Val di Vara e a Genova, fu eretto un oratorio dedicato al culto di S. Bernardino da Siena, che comprendeva elementi oggi non più visibili, come una torre di 25 metri abbattuta nel 1767
Icona
La Spezia
Architetture/Edifici religiosi
L'edificio in cui ha sede il Museo Civico Amedeo Lia è l'antico complesso conventuale dei frati minimi di San Francesco di Paola, costruito a partire dal 1616. Dal 1798, in seguito alle soppressioni giacobine, il convento diviene prima un ospedale militare e successivamente un ospedale civile
Icona
La Spezia
Architetture/Edifici religiosi
L'Oratorio di San Bernardino, sede del Museo Diocesano di La Spezia,
icona