vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Riccò del Golfo di Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di Nostra Signora dell'Agostina, in una pineta fuori Riccò, viene fondato intorno al 1520 da una donna di Valdipino, Agostina Bernabone vedova Masaschi. All'interno della chiesa, a due campate con volta a crociera, era custodita una Madonna col Bambino, tavola del XVI secolo ora visibile rivolgendosi al parroco di Valdipino. Il santuario è raggiungibile sia a piedi sia in auto: molti pellegrini percorrono la strada a piedi scalzi, recitando il Santo Rosario
icona
Levanto
Architetture/Edifici religiosi
Iniziata nel 1222, la chiesa è stata ampliata alla meta del '400. L'attuale aspetto si deve ai lavori di restauro compiuti tra la fine del secolo scorso e l'inizio del '900
icona
Deiva Marina
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa di San Michele si trova nella frazione di Mezzema. Gli studiosi ipotizzano un'origine carolingia o longobarda, ma nulla si è conservato della fase medievale. L'edificio si presenta oggi nel suo aspetto barocco
icona
Riccò del Golfo di Spezia
Architetture/Edifici religiosi
L'Ospizio di San Cristoforo sorgeva all'interno del borgo, dove è oggi la cappella di Nostra Signora della Neve
icona
Riomaggiore
Architetture/Edifici religiosi
Anticamente intitolata a San Lorenzo, e oggi Chiesa della Nativita di Maria Vergine, la sua costruzione risale al 1338. Conserva l'antica facciata gotica mentre l'intero è stato ristrutturato in epoca barocca
icona
Ortonovo
Architetture/Edifici religiosi
Santuario fondato nel XVI secolo su un contrafforte del Monte Boscaccio in seguito a un evento miracoloso
icona
Zignago
Architetture/Edifici religiosi
Santuario, costruito nelle forme attuali a metà del XIX secolo sulla cima del Monte Dragnone, su una preesistente costruzione di XVI secolo
icona
Deiva Marina
Architetture/Edifici religiosi
La millenaria chiesa di Santa Maria Assunta di Piazza sorge in localita Piani della Madonna. All'interno sono conservate due importanti epigrafi, in particolare quella sul riposo domenicale, datata al VII-VIII secolo
icona
Portovenere
Architetture/Edifici religiosi
Il Santuario ha origini antiche ed è collocato in uno scenario suggestivo: circondato alle spalle da un rigoglioso uliveto, si affaccia direttamente sul mare con vista sul porticciolo sottostante. Le origini della chiesa di Santa Maria delle Grazie, terminata nel 1511, sono da riferirsi al trasferimento di un gruppo di monaci dall'isola del Tino. La chiesa racchiude preziosi affreschi di N. Corso, e magnifiche opere, fra cui il coro intagliato da Paolo da Recco.
icona
Ameglia
Architetture/Edifici religiosi
Di origine quattrocentesca, fu profondamente ristrutturata nel XVII secolo. Conserva opere di pregevole valore attribuite a Domenico Gar e al Maestro di Borsigliana
Icona