vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Olivetta San Michele
Architetture/Castelli e fortificazioni
Fortezza medievale costruita dai conti di Ventimiglia, definitivamente smantellata nella seconda metà dell'Ottocento
icona
Cosseria
Architetture/Castelli e fortificazioni
Assieme ai castelli di Millesimo, Cengio e Roccavignale il castello di Cosseria rappresentava un sistema difensivo straordinario. Teatro degli scontri tra gli angioini e i genovesi nel XIII secolo e poi della campagna militare napoleonica, attualmente del castello, scavato a partire dagli anni '80, restano solo le rovine che dominano il valico di Montecala sulla strada del Colle di Nava
icona
Torriglia
Architetture/Castelli e fortificazioni
Non esiste una data certa riguardante la costruzione del nucleo originario del castello di Torriglia: presumibilmente, questa può farsi risalire immediatamente dopo l'anno Mille, ma è possibile che sia avvenuta sui resti di una fortificazione precedente, nata per controllare la zona di transito tra la Val Trebbia e la Valle Scrivia
icona
Carasco
Architetture/Castelli e fortificazioni
Castello dell'XI secolo, individuato da recenti indagini storico-archeologiche, eretto a Rivarola di Carasco per la posizione centrale, e quindi strategica, del luogo, nell'area in cui confluiscono i torrenti Lavagna, Sturla e Graveglia, formando l'Entella
icona
Valbrevenna
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello è stato costruito probabilmente intorno al XIII secolo dai Senarega, signori del luogo, ed in seguito nel 1685, è divenuto proprietà dei Fieschi di Savignone che in tal modo hanno completato il controllo sulle valli più importanti poste a nord - est della Repubblica di Genova
icona
Genova
Architetture/Castelli e fortificazioni
La torre, costruita nella prima metà del XIX secolo, è oggi saltuariamente adibita a ricovero per greggi.
Icona
Ceriana
Architetture/Castelli e fortificazioni
Insediamento di un castellaro ligure protostorico sopravvissuto in eta romana, rappresenta il più esteso insediamento fortificato della regione.
icona
Lerici
Architetture/Castelli e fortificazioni
Torre di avvistamento, trasformata in campanile nel XVI secolo
icona
Cervo
Architetture/Castelli e fortificazioni
Opera di difesa costruita nel XVI secolo in seguito all'ampliamento della prima cerchia di mura
icona
Campo Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Castello di origine tardomedievale, rappresenta il simbolo del feudo imperiale e della famiglia Spinola che regge le sorti del paese in contrapposizione con la Repubblica di Genova. Il castello oltre che da abitazione del feudatario aveva principalmente funzione di controllo e difesa della valle e dei commerci che vi transitavano, funzione che perdura nell'eta moderna come dimostra la costruzione della cinta pentagonale nel XVI secolo. Caduto in disuso nel XVII secolo e quindi abbandonato, dopo il restauro è oggi dedicato a mostre e servizi
icona