vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Architetture civili
La Loggia dei Mercanzia o Loggia dei Banchi è un edificio tra i più rappresentativi del centro storico di Genova. È situata nell'antico sestiere del Molo poco lontano dalla chiesa di San Pietro in Banchi in piazza Banchi
icona
Pietrabruna
Architetture/Architetture civili
La coltivazione principale nel territorio di Pietrabruna rimane quella dell'olivo. In una frazione di Pietrabruna funziona ancora oggi un mulino con frantoio con ruota mossa dalla forza idraulica, ma nella vallata tra San Lorenzo al Mare e Pietrabruna si trovano altri frantoi, di cui ormai si conservano soltanto pochi resti
icona
Campomorone
Architetture/Architetture civili
All'inizio della strada carreggiabile della Bocchetta sorge la cosiddetta Saliera, un edificio che svolgeva funzioni di magazzino franco per il sale e altre merci e di stazione di posta per uomini e animali. Costruita dalla famiglia D'Amico nel Seicento, è stata oggetto di recenti restauri che consentono oggi al visitatore di leggerne le originarie funzioni
icona
Rapallo
Architetture/Architetture civili
Un gruppetto di costruzioni antiche, vicino alla frazione di San Maurizio di Monti, formano un Complesso molitorio di grande interesse storico e d'arte materiale. Quattro edifici in pietra locale, di dimensioni diverse, destinati a frantoio per le olive, mulini per il grano e per le castagne, e l’ultimo manufatto per i reflui della spremitura. Il frantoio e i mulini hanno funzionato nell'immediato dopoguerra (anni '40)
Icona
Loano
Architetture/Architetture civili
Edificio secolare al centro della passeggiata di Loano, a partire dal maggio 1945 la "Casetta" è la sede dell'associazione "Lavoratori del Mare di Loano". Sorto a metà '800 come Uffizio di Porto e poi Stazione di Sanità Marittima, è stato poi sede della delegazione di spiaggia della Guardia di Finanza
Icona
Genova
Architetture/Architetture civili
I Lavatoi, oggi nei Giardini Baltimora, costruiti nel 1795, rappresentano un'opera pubblica originale realizzata a Genova durante la Repubblica Democratica. Il linguaggio architettonico e decorativo utilizzati sono propri di Carlo Barabino. Smontati negli anni '70 durante la realizzazione del Piano regolatore generale di via Madre di Dio, e ricomposti sotto le mura di Sarzano da Ignazio Gardella
Icona
Genova
Architetture/Architetture civili
L'edificio che ospita il museo è uno dei più antichi della Darsena di Genova. Costruito tra il 1599 e il 1610, il complesso è stato restaurato dall'architetto spagnolo Guillermo Vasquéz Conseuegra con la realizzazione di una struttura di acciaio e cristallo
Icona
Pieve di Teco
Architetture/Architetture civili
La costruzione del Convento delle Agostiniane, nella parte alta di Pieve di Teco, risale al 1644-45
Icona
Genova
Architetture/Architetture civili
L’Ospitale della Commenda di San Giovanni di Prè ospita il Museoteatro. La Commenda, nata per dare ospitalità a pellegrini e viandanti collegando popoli e culture diverse, è essenzialmente a carattere multimediale e veicola il concetto di interculturalità.
icona
Castiglione Chiavarese
Architetture/Architetture civili
Icona