vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Loano
Architetture/Ville e palazzi
In piazza Italia, si trova l'imponente palazzo di città che il conte Gio Andrea Doria I ha fatto costruire fra il 1575 e la fine del secolo. Nel salone centrale del Palazzo Doria è stato sistemato nel 1937 un mosaico romano rinvenuto in un vicolo del centro storico, sotto il piano stradale dei cosiddetti Carugetti Orbi
Icona
Savona
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo rinascimentale viene fatto costruire dal Cardinale Giuliano Della Rovere, futuro Papa Giulio II, a partire dal 1495, su progetto di Giuliano da Sangallo
icona
Savona
Architetture/Ville e palazzi
Il Palazzo Vescovile attuale sorge su un edificio preesistente del Duecento. Tra il 1809 e il 1812 nel palazzo è stato tenuto prigioniero papa Pio VII. Vicino alla Piazzetta del Vescovado si trova anche il medievale Palazzo del Monte di Pieta savonese, fondato nel 1479, come uno dei primi in Europa
icona
Sassello
Architetture/Ville e palazzi
Palazzo Perrando, già residenza della Famiglia Perrando, è sede del Museo dal 1965
icona
Millesimo
Architetture/Ville e palazzi
Fu edificata nel 1855 da Giuseppe Scarzella, che quattro anni prima aveva acquistato un lotto di terreno con ruderi di un castello per costruirvi una residenza estiva
Icona
Vado Ligure
Architetture/Ville e palazzi
Fu edificata nel 1693 da Nicolò Firpo, ampliata intorno al 1725 da GioBatta Zerbino, per volontà di Cesare De Mari, con una serie di interventi non strutturali che trasformarono l'edificio da casa rustica in una villa adatta a una nobile famiglia genovese
Icona
Albenga
Architetture/Ville e palazzi
Antico palazzo, risultato di ristrutturazioni ed accorpamenti di diversi edifici medievali, le cui parti più antiche risalgono ai secoli XI e XII. E' sede del Museo Diocesano di Albenga
Icona
Albenga
Architetture/Ville e palazzi
Il Palazzo Vecchio del comune consta della Torre comunale, risalente alla fine del XIII secolo e dell'edificio medievale ad essa aderente, con la Loggia aperta nel 1421 al piano terreno ed un solo grande salone al piano superiore
Icona
Albenga
Architetture/Ville e palazzi
Il museo navale romano ha sede nel Palazzo Peloso Cepolla, che è uno dei più interessanti edifici di abitazione signorile di Albenga
Icona
Noli
Architetture/Ville e palazzi
Palazzo del Comune del XIV-XV secolo. Sede dei consoli e del governo della Repubblica di Noli, il palazzo subì tra il 1797 e il 1820 diverse trasformazioni
Icona