vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Pietra Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Situato nella caratteristica Piazza Vecchia, una volta Piazza del Mercato, era originariamente l'antica chiesa parrocchiale, intitolata al Santo Patrono della cittadina, Nicolà di Bari. Attualmente è sede di un auditorium
Icona
Pietra Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di Nostra Signora del Soccorso, voluto dai principi Doria, viene costruito con l'annesso convento tra il 1595 e il 1608: i portali laterali marmorei sono opera di Daniele Solari;al centro della pala seicentesca di Bernardo Castello s'innesta l'affresco quattrocentesco della "Madonna del Soccorso"
icona
Pietra Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa parrocchiale di San Nicolò è stata eretta nel XVIII secolo per sostituire la prima chiesa risalente al X secolo, ora detta Oratorio dei Bianchi e adibita ad auditorium. All'interno della chiesa si possono osservare numerose opere di pittura e scultura di artisti liguri e non attivi dal XVI al XIX secolo
icona
Pietra Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello di Pietra Ligure sorge sulla cima di uno spuntone di roccia. La fortificazione, detta Castrum Petrae, costituiva tra VII e VIII secolo il confine, l'ultimo baluardo del territorio romano-bizantino, posto a difesa del progressivo estendersi dello stanziamento longobardo. Successivamente rimaneggiato nel periodo medievale e profondamente modificato nel XVI secolo, è ancora oggi visitabile e sede di attività commerciali
icona