vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Millesimo
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario si trova a 6 chilometri da Millesimo e può considerarsi il principale edificio religioso dell'intera alta Val Bormida: l'attuale chiesa risale al 1860, ma le basi per la costruzione primitiva vengono già gettate nel 1726, in una località isolata e deserta (di qui il nome) dove si venerava l'immagine della Madonna col Bambino e i Santi Pietro e Paolo dipinti sulla parete di un casolare per volere del millesimese Don Pietro David nel 1618 (Studi recenti fanno risalire al XIV secolo l'affresco ridipinto nel XVII secolo). All'affresco si attribuisce il miracolo di aver ridato la vista ad un bimbo cieco. In seguito al prodigio l'arciprete Don Romando Maria Occelli propone di erigere il santuario della Madonna del Deserto, che viene poi rifatto a pianta circolare nel 1877. Da segnalare gli affreschi di Adalberto Migliorati, l'organo di Nicodemo Agati e le tele di Carlo Leone Gallo
icona
Millesimo
Architetture/Ville e palazzi
Fu edificata nel 1855 da Giuseppe Scarzella, che quattro anni prima aveva acquistato un lotto di terreno con ruderi di un castello per costruirvi una residenza estiva
Icona
Millesimo
Architetture/Edifici religiosi
A breve distanza dal centro storico, ora inserita in un contesto di edifici moderni, si trova la chiesa di Santa Maria extra muros, probabilmente la Pieve di Millesimo già nell'Alto Medioevo. I restauri operati nel 1962 hanno consolidato le strutture e consentono di osservare le originali forme romaniche in parte coperte dai rimaneggiamenti successivi
icona
Millesimo
Architetture/Castelli e fortificazioni
Entrando in Millesimo dal lato sud si osserva il castello formato da due torri poste in diagonale, collegate tra loro da una cinta di mura quadrangolare. Le parti più antiche dell'edificio dovrebbero risalire alla seconda metà del secolo XII, delle due torri, quella posta a Sud-Ovest è la meglio conservata: in essa si aprono alcune bifore e trifore probabilmente rimaneggiate in epoche recenti
icona