vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Cosseria
Architetture/Castelli e fortificazioni
Assieme ai castelli di Millesimo, Cengio e Roccavignale il castello di Cosseria rappresentava un sistema difensivo straordinario. Teatro degli scontri tra gli angioini e i genovesi nel XIII secolo e poi della campagna militare napoleonica, attualmente del castello, scavato a partire dagli anni '80, restano solo le rovine che dominano il valico di Montecala sulla strada del Colle di Nava
icona
Varazze
Architetture/Edifici religiosi
Sulle alture di Varazze sorge l'Eremo del Deserto o di Sant'Anna, fondato dai Carmelitani nel 1616. Il complesso si estende in una vasta zona collinare e comprende, oltre il monastero, diverse celle per l'eremitaggio sparse nei dintorni e un mulino ad acqua
icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La tradizione ha legato il nome di Bernini alla costruzione della chiesa di San Giovanni. In realta l'edificio è stato realizzato da diversi architetti seguaci del Bernini tra il 1619 e il 1674. È una delle più belle chiese della Liguria e conserva numerose opere di pittura e scultura realizzate tra il Seicento e il Settecento
Icona
Loano
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa dedicata a Nostra Signora della Misericordia, più nota come Sant'Agostino e Santa Rita è stata fondata, assieme al complesso religioso, da Giovanni Andrea Doria e sua moglie Zenobia nel XVI secolo. All'interno si possono ammirare pregevoli statue seicentesche e quadri di artisti genovesi e lucchesi attivi tra il XVI e il XVIII secolo
icona
Savona
Architetture/Edifici religiosi
Il complesso del convento dei Cappuccini si trova nell'area residenziale nota come quartiere della Villetta. La parte più alta è stata progressivamente occupata dalle istituzioni religiose che hanno abbandonato il centro cittadino, e tra queste il convento dei Cappuccini, che conserva importanti opere d'arte sei-settecentesche nella chiesa e nel refettorio. Dal convento si può proseguire verso le colline dell'entroterra dove si trova la Certosa di Loreto, fondata nel 1480
Icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Oratorio eretto nel 1226, conserva all' interno un bellissimo quadro, di pittore ignoto di scuola genovese del 1600, raffigurante la nascita della Madonna
icona
Balestrino
Architetture/Castelli e fortificazioni
Nel XVI secolo e su iniziativa di Pirro II del Carretto ha avuto inizio la costruzione del castello di Balestrino che aveva soprattutto funzioni residenziali. Alcune fonti ricordano come il castello sarebbe stato dotato di un ponte levatoio ora scomparso ma ancora documentato dalla attuale "via del Ponte"
icona
Pietra Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Situato nella caratteristica Piazza Vecchia, una volta Piazza del Mercato, era originariamente l'antica chiesa parrocchiale, intitolata al Santo Patrono della cittadina, Nicolà di Bari. Attualmente è sede di un auditorium
Icona
Arnasco
Architetture/Castelli e fortificazioni
Resti del castello dei Cazzulini di XIV secolo
icona
Albenga
Architetture/Edifici religiosi
Monumento principale di Albenga e di tutta la Liguria paleocristiana è il Battistero, intatto nelle strutture originali del V secolo. All'interno si trova la vasca battesimale del V secolo e altre più tarde. Di grande interesse anche il mosaico del V secolo con temi teologici
icona