vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Savona
Architetture/Ville e palazzi
L'antico palazzo cinquecentesco, un tempo sede del municipio e successivamente della biblioteca, ospita oggi la Pinacoteca Civica di Savona. All'interno affreschi di Domenico Buscaglia e decorazioni di Paolo Gerolamo Brusco
icona
Borghetto Santo Spirito
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa parrocchiale dedicata a San Matteo, che si trova nel pieno centro storico, si presenta oggi nella ricostruzione del 1621-1628. Tra le opere d'arte che conserva da segnalare una statua lignea del Maragliano che rappresenta San Matteo; una statua di Santa Maria dell'Olivari, la tela del Martirio di San Matteo di Giuseppe Badaracco, in cui è inserita una veduta seicentesca di Borghetto Santo Spirito e la tela di Domenico Fiasella, raffigurante il Martirio di Sant'Apollonia
icona
Mioglia
Architetture/Edifici religiosi
Fondata nel 1630, la chiesa presenta un portale in arenaria e uno spazio interno tripartito da colonne sempre nello stesso materiale. La sacrestia conserva parti di un altare monumentale tardo cinquecentesco riccamente decorato
icona
Andora
Architetture/Castelli e fortificazioni
L'antico castello dei Clavesana, feudatari della zona, risale al XIII secolo ed è stato abbandonato, per le malsane paludi alla foce del torrente, tra il XV e il XVI secolo
icona
Albisola Superiore
Architetture/Ville e palazzi
Visibile dall'uscita del casello autostradale, villa Gavotti, oggi di proprietà privata, è una sontuosa dimora fatta costruire dal Doge Francesco Maria della Rovere. La tradizione la riconosce come casa natale di Giuliano della Rovere, divenuto Papa Giulio II, poi trasformata nel Settecento in originale edificio in stile rococò
icona
Savona
Architetture/Ville e palazzi
Palazzo Delle Piane viene progettato dall'architetto A. Martinengo e costruito in stile liberty
Icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Oggi sede del Museo Archeologico del Finale, il complesso è sorto nel 1359 per volontà dei Marchesi del Carretto, simbolo tangibile del proprio prestigio e potere. Occupato dai Domenicani ha subito nei secoli notevoli trasformazioni fino divenire carcere dal 1864 per circa un secolo. La primitiva chiesa dedicata a S. Caterina (prima metà del XV secolo) aveva tre navate, con colonne in pietra del Finale e tre absidi
icona
Alassio
Architetture/Edifici religiosi
Oratorio eretto nella prima metà del 1500 che conserva una notevole cassa processionale in legno policromo di Anton Maria Maragliano
icona
Noli
Architetture/Edifici religiosi
La cattedrale dedicata a San Paragorio, edificata sui resti di una chiesa molto più antica, risale al XII secolo: all'esterno tombe medievali e decorazioni con maioliche islamiche; all'interno la copia lignea del volto di San Paragorio, una cattedra vescovile (XIII secolo), affreschi trecenteschi e tele di artisti liguri
icona
Millesimo
Architetture/Edifici religiosi
A breve distanza dal centro storico, ora inserita in un contesto di edifici moderni, si trova la chiesa di Santa Maria extra muros, probabilmente la Pieve di Millesimo già nell'Alto Medioevo. I restauri operati nel 1962 hanno consolidato le strutture e consentono di osservare le originali forme romaniche in parte coperte dai rimaneggiamenti successivi
icona