vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Garlenda
Architetture/Castelli e fortificazioni
Fu costruito dai Costa tra il XVI e il XVII secolo. Ha l'aspetto di palazzo fortificato, con nucleo esagonale. Le cantine conservano ancora la volta a crociera e l'acciottolato originali. Oggi ospita mostre e avvenimenti culturali.
Icona
Albenga
Architetture/Castelli e fortificazioni
Fortezza costruita dai genovesi nel XVI secolo, in discreto stato di conservazione, originariamente era a pianta quadrata. Non fu mai teatro di avvenimenti militari di rilievo
icona
Andora
Architetture/Castelli e fortificazioni
L'antico castello dei Clavesana, feudatari della zona, risale al XIII secolo ed è stato abbandonato, per le malsane paludi alla foce del torrente, tra il XV e il XVI secolo
icona
Finale Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Nella prima metà del Trecento, nel contesto degli scontri fra Guelfi e Ghibellini, la Repubblica di Genova decideva, nel 1365, la costruzione della fortezza detta Castelfranco. Il forte si trova sull'altura del Gottaro, il promontorio che separa la valle dello Sciusa da quella del Pora ed è collocato in una posizione strategica. Il complesso fortilizio ha subito nel corso dei secoli fasi alterne di distruzione, ricostruzione, ampliamento e ridimensionamento e, attualmente, si articola in una pianta a forma di stella, a stretto contatto con l'abitato del centro di Finale
icona
Noli
Architetture/Castelli e fortificazioni
I ruderi del castello sorgono nella parte alta del borgo, in posizione dominante rispetto alla costa. Le mura, intervallate da torri, scendevano ad abbracciare il borgo vecchio dentro la cerchia muraria sino al mare
icona
Loano
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello Doria sorge in posizione strategica sulla piana di Loano. Eretto nel XIII secolo da Oberto Doria che aveva acquisito il possesso di Loano dal Vescovo di Albenga. Nella prima fase storica ha assunto funzione residenziale fino a prendere tra XVI e XVII secolo la forma attuale di palazzo rinascimentale
Icona
Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
Nel borgo di Lavagnola, al di la del torrente Letimbro, su una lieve altura, sorge il castello imperiale, risalente alla seconda metà del XVI secolo
icona
Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
Costruita nella prima meta del XII secolo con basamento ad arcate aperte, accanto al Palazzo degli Anziani, nell'area antistante il porto di Savona. All'interno della torre e del Palazzo degli Anziani è conservata una raccolta di reperti provenienti da edifici medievali e postmedievali distrutti. Di origine medievale sono inoltre le torri Corsi e Guarnieri
Icona
Roccavignale
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il Castello Del Carretto sorge lungo la via di transito in posizione più a valle rispetto all'abitato di Roccavignale. I Del Carretto ne hanno tenuto l'investitura anche dopo averlo ceduto ai Marchesi del Monferrato nel 1393. Dal 1735 è stato inglobato nei possedimenti del Regno di Sardegna
icona
Finale Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Casa forte tardomedievale ben conservata sulla strada da Final Borgo valica verso FinalPia. La costruzione, gia impostata su strutture di fine XII secolo, ha subito nel corso dei secoli varie destinazioni d'uso; in particolare tra XV e XVI, periodo di fiorente sviluppo dell'abitato rurale, si volge ad un uso agricolo e produttivo con l'aggiunta di ulteriori strutture. Seguono fasi di ristrutturazioni ed abbandono che portano all'isolamento della struttura
icona