vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
La storia del complesso monumentale del Priamar è legata a quella del promontorio dove fu edificato e che occupò una posizione strategica per il controllo dell'alto Tirreno. Nel palazzo della Loggia sono in parte ancora visibili i resti della necropoli tardo romana
icona
Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
La Torre Leon Pancaldo, chiamata dai savonesi la Torretta, risale a prima dell'XI secolo. La torre fa parte dell'antico tracciato della cinta muraria e si trova all'estremità del porto. È dedicata a Leon Pancaldo, il navigatore savonese che accompagno Ferdinando Magellano nella prima circumnavigazione del mondo
Icona
Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
Nel borgo di Lavagnola, al di la del torrente Letimbro, su una lieve altura, sorge il castello imperiale, risalente alla seconda metà del XVI secolo
icona
Savona
Architetture/Castelli e fortificazioni
Costruita nella prima meta del XII secolo con basamento ad arcate aperte, accanto al Palazzo degli Anziani, nell'area antistante il porto di Savona. All'interno della torre e del Palazzo degli Anziani è conservata una raccolta di reperti provenienti da edifici medievali e postmedievali distrutti. Di origine medievale sono inoltre le torri Corsi e Guarnieri
Icona