vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Finale Ligure
Architetture/Architetture civili
Il teatro è stato realizzato dall'ingegnere Giorgio Finocchio alla fine del XIX secolo con la partecipazione di alcuni pittori e scultori savonesi. La struttura è stata intitolata a Camillo Sivori, unico allievo di Paganini. Il teatro è chiuso dal 1956 ed è attualmente in fase di recupero
Icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Il complesso religioso di San Lorenzo sorge sulla costa rocciosa a picco sul mare. Il monastero assume il titolo di abbazia e viene affidato nel 1127 ai monaci benedettini di Lerins che vi sono rimasti per lungo tempo.
L'edificio, gravemente danneggiato da un bombardamento nel 1944, è stato restaurato nel 1995
Icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La parrocchiale di San Biagio è stata completamente ricostruita nel secolo XVII sulla precedente chiesa trecentesca. Il campanile ottagonale che si erge da un bastione delle mura di cinta del borgo è invece di fattura quattrocentesca. Su di esso sono inseriti dei bacini ceramici del secolo XV. All'interno della chiesa, tra le opere di valore si segnalano il polittico di Santa Caterina (secolo XVI) attribuito ad Oddone Pascale da Savigliano e il pulpito settecentesco rappresentante la visione di Ezechiele con i simboli dei quattro evangelisti
icona
Finale Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Casa forte tardomedievale ben conservata sulla strada da Final Borgo valica verso FinalPia. La costruzione, gia impostata su strutture di fine XII secolo, ha subito nel corso dei secoli varie destinazioni d'uso; in particolare tra XV e XVI, periodo di fiorente sviluppo dell'abitato rurale, si volge ad un uso agricolo e produttivo con l'aggiunta di ulteriori strutture. Seguono fasi di ristrutturazioni ed abbandono che portano all'isolamento della struttura
icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Sotto l'attuale Chiesa di San Francesco dei Padri Cappuccini una campagna di scavi nel 1940 e il 1945 hanno riportato alla luce diversi elementi riferibili alle successive fasi architettoniche del complesso. Alcuni reperti potrebbero suggerire, infatti, che la chiesa primitiva sarebbe sorta sull'area di un abitato romano
icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa di fondazione romanica ha subito nel corso dei secoli vari rimaneggiamenti. Delle fasi costruttive più antiche rimangono la cripta ed il sepolcreto paleocristiani
icona
Finale Ligure
Architetture/Architetture civili
Le più importanti famiglie di Finalborgo nel 1803 avevano stilato un programma con l'intento di dotare la citta di "un conveniente locale" che contribuisse "all'istruzione della gioventù, ed a formare i buoni costumi". Il teatro, capace di 250 posti distribuiti in 24 palchi e una piccola platea, è stato ricavato utilizzando l'Oratorio dei Padri delle scuole Pie, secondo il disegno dell'ingegnere Nicolo Barella
Icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La cappella protoromanica ha pianta trapezioidale e abside semicircolare volta ad oriente con portale di bella fattura romanica nel fianco nord. È ancora ben conservata la cripta costruita su una cavernetta e l'altare in muratura
Icona
Finale Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Il complesso monumentale di Santa Caterina di Finalborgo ospita il Museo archeologico del Finale, la Sala-congressi, l'Oratorio dei Disciplinanti destinato a mostre temporanee e la Biblioteca-mediateca civica
Icona