vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Ameglia
Architetture/Edifici religiosi
Icona
Varese Ligure
Architetture/Edifici religiosi
A fianco alla chiesa parrocchiale si trova l'Oratorio dei Santi Antonio e Rocco, sede dell'omonima Confraternita costituitasi nel 1451 e tuttora attiva
icona
La Spezia
Architetture/Castelli e fortificazioni
Pieve del XIII secolo, la cui costruzione sembra risalire alla committenza della Famiglia dei Fieschi
Icona
Varese Ligure
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa barocca, costruita su un edificio preesistente dedicato alla Madonna di Mantova, è a croce latina con tre navate. All'interno si conservano pregevoli opere d'arte
icona
Monterosso al Mare
Architetture/Castelli e fortificazioni
Le opere difensive volute dai Genovesi, mura e torri, sono visibili percorrendo le vie del paese, mentre scarse sono le tracce del più antico Castrum dove oggi sorge il cimitero
icona
Lerici
Architetture/Edifici religiosi
Chiesa del XIII secolo, ricostruita nel XVII, conserva pregevoli opere di scuola genovese
Icona
Brugnato
Architetture/Architetture civili
Antico ponte medievale sul fiume Vara di probabile origine romana
icona
Varese Ligure
Architetture/Castelli e fortificazioni
Castronovo o Castelnuovo è una localita posta ad est del paese di Salino, sul monte Massuin, dove è stata edificata una torre che apparteneva ai nobili da Passano, signori di Levanto i quali la cedono a Genova nel 1145. Ora restano solo poche tracce di questa costruzione che è stata definitivamente abbandonata nel 1397
Icona
Pignone
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario, di origine medievale, rivestito in epoca barocca, è sorto presso un ponte che era posto sulla confluenza di vie che collegavano il mare all'interno
icona
Borghetto di Vara
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di Nostra Signora dell'Accola, il cui nome deriverebbe da ad aquas e indicherebbe un luogo vicino all'acqua, ha origine in epoca carolingia (881), quando Carlo Magno concede la corte dell'Accola all'abate del monastero benedettino di Brugnato
icona