vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Borgomaro
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa è stata matrice della valle del Maro e dall'XI secolo ha avuto il titolo di pieve e la giurisdizione sulle chiese dei 14 villaggi vicini. L'intitolazione ai Santi Nazario e Celso sembra risalire ai primi secoli del cristianesimo allorché i santi avrebbero percorsero la valle di Oneglia sino alle sorgenti dell'Impero. Nella facciata si apre uno stupendo portale in pietra nera con decorazioni a tortiglione ed un architrave che reca scolpiti l'Annunciazione e il monogramma di Cristo inserito in una raggiera. L'interno della chiesa presenta maestose colonne in pietra nera che ne delimitano le navate e denotano l'appartenenza alla costruzione originaria romanica. In fondo alla navata di sinistra si trova un affresco raffigurante la Vergine col Bambino
icona
Borgomaro
Architetture/Castelli e fortificazioni
Una delle più importanti roccaforti dell'entroterra onegliese
Icona