vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Civezza
Architetture/Castelli e fortificazioni
I resti delle fortificazioni erette, secondo la tradizione, in occazione delle incursioni dei pirati barbareschi sono ancora visibili in alcune parti del paese, che si dice fosse difeso da cinque torri
icona
Pompeiana
Architetture/Edifici religiosi
Parrocchia intitolata a Maria Vergine Assunta in Cielo, probabilmente esistente gia nell'XI secolo, come attestano il fianco a Sud, con un'apertura in stile gotico. L'attuale edificio è a tre navate e ha subito diversi rifacimenti tra il XVI e il XVII secolo
icona
Ranzo
Architetture/Edifici religiosi
Edificio di XV secolo realizzato su una chiesa romanica, della quale rimane solo l'abside dell'XI secolo. La fusione e la sovrapposizione di stili e di opere d'arte (pitture murali, portali scolpiti in ardesia) rendono assai interessante il monumento, che ha subito le vicissitudini politiche e militari di una zona di frontiera frequentemente contesa
icona
Montalto Ligure
Architetture/Edifici religiosi
Santuario risalente al XV secolo, che ricorda un fatto miracoloso accaduto nel 1433. L'aspetto attuale risale al XIX secolo
icona
Rezzo
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il secentesco Palazzo-fortezza dei Marchesi di Clavesana, e i resti del castello medievale si trovano sulla sommita del paese, a controllo della vallata. Tra le altre strutture medievali presenti nel borgo, si ricorda la cosiddetta Casa degli Armigeri
icona
Santo Stefano al Mare
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa, in stile romanico, è stata rifatta nel Settecento. Conserva numerose opere pittoriche e un fonte battesimale quattrocentesco. A fianco alla parrocchiale si trova il secentesco Oratorio del Santo Cristo
icona
Pigna
Architetture/Edifici religiosi
Ruderi della chiesa risalente al XII secolo, sorta probabilmente su un preesistente edificio altomedievale.
icona
Ceriana
Architetture/Edifici religiosi
La chiesa romanica di Santo Spirito, già intitolata a San Pietro, risale al XII secolo ed è stata rifatta nel XVI secolo.
icona
Apricale
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello è gia noto a partire dal XIII secolo in quanto proprieta dei conti di Ventimiglia. Dell'edificio, distrutto nel 1523 dal Vescovo Agostino Grimaldi, rimangono visibili le torri quadrangolari e le mura più esterne.
icona
Pietrabruna
Architetture/Architetture civili
La coltivazione principale nel territorio di Pietrabruna rimane quella dell'olivo. In una frazione di Pietrabruna funziona ancora oggi un mulino con frantoio con ruota mossa dalla forza idraulica, ma nella vallata tra San Lorenzo al Mare e Pietrabruna si trovano altri frantoi, di cui ormai si conservano soltanto pochi resti
icona