vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Diano Marina
Architetture/Edifici religiosi
Ampia basilica a tre navate con vasta zona absidale e interno neoclassico, in cui si conservano alcuni altari barocchi e una pregevole quadreria (Andrea Ansaldo, Orazio De Ferrari, GB. Casone, Gio Lorenzo Bertolotto, bottega di Domenico Piola e di Giuseppe Badaracco)
Icona
Vessalico
Architetture/Edifici religiosi
Edificio romanico datato al XII secolo, parzialmente conservato
icona
Pietrabruna
Architetture/Edifici religiosi
Pietrabruna è sorto attorno all'antica chiesa di San Gregorio, di epoca romanica, e oggi posta all'interno del cimitero. L'abside è stata definita dal Lamboglia un raro esempio di costruzione del XII secolo
Icona
Caravonica
Architetture/Edifici religiosi
Lungo la vecchia via marenca si trova il santuario di Nostra Signora delle Vigne che risale alla fine del XVI secolo. Recentemente restaurato, ha la facciata abbellita da un piccolo portico e presenta all'interno notevoli stucchi settecenteschi di Francesco Maria Marvaldi e affreschi di Francesco Carrega
icona
Isolabona
Architetture/Edifici religiosi
Edificio tardomedievale con fasi settecentesche che conserva al suo interno interessanti affreschi del XVI secolo
icona
Pieve di Teco
Architetture/Edifici religiosi
La collegiata di San Giovanni Battista, progettata da Gaetano Cantoni e costruita all'inizio del XIX secolo dopo aver abbattuto la vecchia chiesa romanica del 1234, conserva opere pregevoli tra cui sculture della scuola del Maragliano e dipinti di Giulio Benso e Domenico Piola. Due opere del Maragliano sono conservate anche nell'oratorio dei Santi Giovanni Battista e Sebastiano (1234)
Icona
Pieve di Teco
Architetture/Edifici religiosi
Esterno al borgo è l'ex convento di Sant'Agostino, uno dei rari edifici rinascimentali della zona sopravvissuti e correttamente conservati dopo il restauro
Icona
Rocchetta Nervina
Architetture/Edifici religiosi
Oratorio di origine tardomedievale, ricostruito nel XVII secolo, l'edificio conserva il fianco di destra in cui si apre il portale con architrave scolpito e portichetto pensile databile alla fase tardo-medievale
icona
Bordighera
Architetture/Ville e palazzi
Un angolo pittoresco d'Inghilterra a Bordighera, circondato da un giardino "esotico" a valle dell'antica Via romana e sede dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri
Icona
Imperia
Architetture/Edifici religiosi
Costruito alla fine del XVIII secolo su progetto di Gaetano Cantoni il suo cantiere ha subito interruzioni dovute agli effetti della rivoluzione e poi al crollo dell'imponente cupola nel 1821 che poi è stata sostituita con una più modesta terminata solo nel 1838. Il Duomo è di notevoli proporzioni e ha una facciata imponente a rappresentare la prosperita di Porto Maurizio nel XVIII secolo
icona