vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Lavagna
Architetture/Architetture civili
Il Ponte detto della Maddalena risale al 1210 ed è stato voluto da Ugone Fieschi, ed è diventato punto catalizzatore di comunicazione tra Lavagna e Chiavari. Nel XIX secolo è il ponte, ormai insufficiente per il crescente traffico commerciale, è stato ampliato
icona
Lavagna
Architetture/Castelli e fortificazioni
icona
Lavagna
Architetture/Edifici religiosi
L'edificio, ricostruito nel XVII secolo su una pieve preesistente del X secolo, custodisce al suo interno una tela di Domenico Piola
icona
Lavagna
Architetture/Edifici religiosi
A pochi chilometri dal centro di Lavagna, in posizione panoramica sul golfo del Tigullio, si raggiunge la seicentesca chiesa di Santa Giulia. Al suo interno, oltre ad alcune opere di artisti liguri, si segnalano due cibori marmorei del Cinquecento
icona
Lavagna
Architetture/Ville e palazzi
Una bella città rivierasca, una villa, ambienti ricostruiti, dipinti, arredi: ecco gli ingredienti della casa museo gestita dal Fai - Fondo Ambiente Italiano, che offre ai visitatori l'illusione di un viaggio nel tempo, nella vita quotidiana di una famiglia borghese negli anni a cavallo tra XIX e XX secolo. Una curiosità: le marionette in legno scolpite da Emanuele Carbone
icona