vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Arenzano
Architetture/Ville e palazzi
Edificata nel XVI secolo dai Pallavicino, ha subito una profonda trasformazione del corso del XIX secolo con la realizzazione del parco all'inglese e il rifacimento in stile neogotico
icona
Arenzano
Architetture/Edifici religiosi
Sulla collina chiamata localmente "Bicocca" s'innalza il Santuario delle Olivette, edificio religioso risalente alla metà del 1600 e dedicato alla Vergine: a lei venivano rivolte le preghiere dei naviganti come testimoniano i numerosi ex-voto in esso contenuti. La festa, tradizionalmente molto sentita, era un tempo considerata la festa dei fidanzati
icona
Arenzano
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario del Bambino di Praga vanta una tradizione di devozione popolare come poche altre mete in Liguria: fondato dai carmelitani scalzi all'inizio del XX secolo, per diffondere la venerazione di Gesù Bambino, il complesso viene ampliato tra il 1962-1966 per accogliere il sempre più crescente numero di pellegrini e visitatori.Alla decorazione del santuario hanno contribuito artisti locali e internazionali: da segnalare gli affreschi di Renzo Bonfiglio, le maioliche di Angelo Biancini, le sculture di Guido Galletti, le vetrate di Alfonso Leoni, le ceramiche di Eliseo Salino.Oggi il santuario di Arenzano è il più importante centro di devozione a Gesù Bambino di Praga
icona
Arenzano
Architetture/Edifici religiosi
L'antica parrocchiale, sorta su un precedente convento dei cappuccini, è stata ricostruita negli anni 1584-1585 e, da ultimo, nel 1703. L'attuale parrocchiale è stata ricostruita quasi completamente in stile barocco rispettando in gran parte il disegno originario dopo i danni subiti durante l'ultima guerra. Conserva numerose opere di artisti liguri del XVII e XVIII secolo
icona
Arenzano
Architetture/Edifici religiosi
La Confraternita di Santa Chiara è l'associazione più antica esistente in Arenzano. L'oratorio, dedicato alla Santa di Assisi, è stato eretto nel corso del XV secolo
icona