vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Ville e palazzi
Ubicato tra la cattedrale di San Lorenzo e piazza De Ferrari, Palazzo Ducale è l'esempio genovese più significativo di quella commistione tra elementi medievali, cinquecenteschi, neoclassici e neomedievalisti che il restauro del 1992 ha contribuito a mantenere attraverso precise scelte progettuali
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo Durazzo Bombrini di Genova Cornigliano è sicuramente il più prezioso e innovativo esempio di architettura residenziale del XVIII secolo della nostra citta. Fu costruito a partire dal 1752, su progetto di Pierre Paul De Cotte per il marchese di Gabiano, Giacomo Filippo II Durazzo
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo, costruito nel XVI secolo su progetto di Giovanni Ponzello per Baldassarre Lomellini, è ora di proprietà della famiglia Campanella
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo Cattaneo Adorno, costruito nel XV secolo e attuale dimora della famiglia Cattaneo Adorno, vanta una delle più grandi collezioni private d'arte antica del mondo.
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Nel palazzo, costruito nel XVI secolo per Agostino Pallavicino, si possono ammirare le opere dei fratelli Andrea e Ottavio Semino. L'edificio è ora proprietà di una banca
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo, costruito per Tobia Pallavicino nel XVI secolo, è l'attuale sede della Camera di Commercio di Genova
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio di spina fra la via Fossatello e piazza san Siro permette di percepire la sua forma di casa mercantile non ricca del Trecento
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo, costruito nel XVI secolo per la famiglia Spinola e successivamente acquistato dai Doria, è oggi proprietà della Camera di Commercio insieme a Palazzo Carrega Cataldi
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
La villa, situata a Voltri, è stata ampliata fino alle sue attuali dimensioni nel XVIII secolo, ma come residenza raggiunge il suo massimo splendore nell'Ottocento, quando la Duchessa Maria Brignole-Sale vi ospita papi e regnanti. L'edificio monumentale è famoso per la sua decorazione rococò realizzata con incrostazioni di conchiglie policrome e ciottoli marini
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il palazzo, costruito all'inizio del Settecento dall'architetto Giacomo Viano per Giovan Andrea Doria, è uno dei tredici palazzi che affiancano oggi Via Garibaldi, l'antica Strada Nuova
icona