vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio conservato accanto al chiostro di Sant'Andrea sorse sui resti che M. Staglieno prima e P. E. Taviani poi, individuarono come casa del navigatore genovese. L'originaria residenza dei Colombo pare fosse localizzata in Portoria, dove il padre Domenico aveva ottenuto dal convento di S. Stefano l'incarico di custodire la Porta dell'Olivella
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Il castello, costruito in stile neogotico tra il 1886 e 1892, ospita oggi il museo dove sono esposte le collezioni etnografiche, archeologiche e marinaresche raccolte dal capitano D'Albertis durante i suoi viaggi in America, Africa, Oceania ed Asia. Il complesso museale ospita inoltre la collezione etnografica del cugino Luigi Maria e comprende le collezioni delle Missioni Cattoliche Americane (manufatti, reperti archeologici, oggetti utilitari e rituali, materiale fittile e tessile)
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
La villa, costruita nel XVII secolo, ha ospitato i Saluzzo, i Morando ed infine i Serra. Oggi l'edificio è sede della Galleria di Arte Moderna e vanta un'importante collezione di opere di artisti nazionali ed internazionali
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Le sale della prestigiosa residenza signorile di primo Novecento ospitano oggi le collezioni lasciate al Comune di Genova dalla famiglia Luxoro: dipinti, disegni, mobili, orologi antichi, ceramiche, argenti, specchiere, cornici intalgiate, tessuti antichi, e statuine da presepio del XVII e XVIII secolo; oltre una pregevole serie di ritratti di scuola genovese del XVIII secolo
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Dal 1892 il palazzo, costruito nella prima metà del XVI secolo per Luca Grimaldi, è sede di una ricca pinacoteca aperta al pubblico, con un allestimento museografico ispirato a principi didattici della fruizione delle opere d'arte conservate
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
La sede del CMBA è la Villetta Serra: essa è sede storica ben conosciuta dai genovesi e rappresentata in tutte le vedute cittadine in cui compare l'Acquasola
Icona
Lavagna
Architetture/Ville e palazzi
Una bella città rivierasca, una villa, ambienti ricostruiti, dipinti, arredi: ecco gli ingredienti della casa museo gestita dal Fai - Fondo Ambiente Italiano, che offre ai visitatori l'illusione di un viaggio nel tempo, nella vita quotidiana di una famiglia borghese negli anni a cavallo tra XIX e XX secolo. Una curiosità: le marionette in legno scolpite da Emanuele Carbone
icona
Campomorone
Architetture/Ville e palazzi
Villa Balbi sorge nel XVII secolo per volontà di Francesco Maria Balbi come ampliamento e ristrutturazione di un precedente edificio cinquecentesco, probabilmente di proprietà dei Pinelli
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Icona