vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Ville e palazzi
La villa seicentesca, sita a Genova Quarto dei Mille, ospita oggi il Museo Garibaldino. Nelle due sale, che ospitarono Giuseppe Garibaldi, sono oggi conservati cimeli garibaldini, materiale dell'epoca risorgimentale e del periodo delle guerre mondiali
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Tra il 1826 e il 1832 sorge in Piazza De Ferrari, sull'area del demolito convento di San Domenico e addossato alla collina di Piccapietra, un nuovo edificio a tre piani "ad uso della Libreria e dell'Accademia" che riutilizza il porticato progettato da Barabino nel 1821 per una caserma posta in aderenza al teatro lirico, oggi Teatro Carlo Felice
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
In questo palazzo, abitato dal Capitano Antonio Doria fino al 1539 e successivamente passato alla famiglia Spinola, hanno oggi sede la Provincia e la Prefettura di Genova
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio, costruito all'inizio del XVII secolo dall'architetto Gaspare Della Corte per i Centurione, nel 1850 passa in proprietà alla famiglia Cambiaso. Le decorazioni interne sono state eseguite da Domenico Piola, Gregorio De Ferrari e Bartolomeo Guidobono
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio, sito in Piazza De Ferrari, risale al XVI secolo ed è oggi sede di una banca. All'interno affreschi di Lazzaro Tavarone, Giovanni Battista Carlone, Lorenzo De Ferrari.
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio risale al XVI secolo, costruito da Vincenzo Imperiale ospitò l'imperatrice Cristina
Icona
Crocefieschi
Architetture/Ville e palazzi
Sulla piazza del Comune si trovano i cosiddetti Palazzi Gemelli, anche se fino al XVIII secolo erano tre gli edifici fatti costruire dai Fieschi tra Cinquecento e Seicento. Attualmente uno è sede del Comune di Crocefieschi, l'altro è adibito ad abitazioni private
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
La villa, costruita alla fine del Cinquecento sulla collina di Albaro per la famiglia Saluzzo, vanta affreschi di Bernardo Castello e Lazzaro Tavarone ed è circondata da uno splendido parco all'italiana
Icona
Rapallo
Architetture/Ville e palazzi
Sede del Museo del Merletto , fatta costruire dalla famiglia Spinola come dimora e baluardo sul mare. È circondata dal Parco Casale, ricco di varie specie di uccelli
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Villa Spinola (ora Villa Carrara), costruita nel XVII secolo, veniva chiamata semplicemente "Casun giancu" (Casone bianco) per via del suo colore. Un posto particolare del periodo Risorgimentale spetta a questa villa dalla quale, la mattina del 5 Maggio 1860, Garibaldi esce per raggiungere lo scoglio di Quarto, da dove sarebbe poi partita la spedizione dei Mille
Icona