vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio in stile rinascimentale, costruito nel XVI secolo per Pantaleo Spinola su progetto dell'architetto Bernardo Spazio, è oggi sede di una banca
icona
Isola del Cantone
Architetture/Ville e palazzi
Il piccolo abitato di Pietrabissara, stretto tra la riva sinistra dello Scrivia e la ripida costa montuosa che lo sovrasta, è caratterizzato dalla presenza del seicentesco palazzo marchionale Spinola. Attualmente l'edificio ospita la sede dell'Accademia Olubrense
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Villa Lomellini Rostan è situata in un territorio compreso tra il torrente Varenna e la via Romana di Pegli, l'antico percorso di crinale che conduce all'Eremo di Sant'Alberto e costituisce, insieme al monastero di Monte Oliveto, uno dei poli "storici" di Multedo
icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
La villa Cattaneo-Imperiale viene costruita alla fine del XV secolo a Terralba, lungo la "strada romana" e alle pendici del colle che domina la val Bisagno su cui è situato il Santuario della Madonna del Monte. Passata nel XVII secolo ai Salvago e quindi agli Imperiale di Sant'Angelo è attualmente proprietà del Comune di Genova e ospita la Biblioteca Civica "Lercari"
Icona
Cogorno
Architetture/Ville e palazzi
Il complesso monumentale del borgo di San Salvatore dei Fieschi occupa la sommità di una collinetta situata a margine della piana solcata dall'Entella e alle pendici del Monte San Giacomo. Si stanzia in un sito la cui storia è profondamente legata alle vicende dei Fieschi, che in epoca medievale furono investiti del titolo di conti di Lavagna
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'edificio, costruito a fine Ottocento, ospita al suo interno il patrimonio artistico del Museo d'Arte Contemporanea che vanta una collezione di più di 3.000 opere di arte astratta italiana e straniera 1939-1980; arte genovese e ligure dalla seconda meta del Novecento; grafica italiana del secondo Novecento; e conserva l'importante collezione d'arte astratta Maria Cemuschi Ghiringhelli con oltre duecento opere di alcuni tra i più importanti artisti italiani. Sono aperti al pubblico anche la biblioteca e l'archivio
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Le prime notizie sull'edificio, in cui nacque Giuseppe Mazzini, risalgono al XV secolo. Successivi rimaneggiamenti e rifacimenti hanno portato alla struttura attuale che ospita il Museo del Risorgimento
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Nella straordinaria cornice di via Garibaldi, la magnifica Strada Nuova rinascimentale e barocca, dichiarata Patrimonio dell'Umanità Unesco, ha sede Palazzo Rosso, nobile dimora ornata da affreschi dei maggiori pittori del Seicento ligure e da preziosi arredi
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
L'attuale villa, sede del Museo Chiossone, è stata costruita, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, sui resti dell'ottocentesca villa del Marchese Gian Carlo Di Negro
Icona
Genova
Architetture/Ville e palazzi
Per il più importante dei palazzi di Strada Nuova, Nicolò Grimaldi "il Monarca" acquista nel 1564 un lotto confinante ad ovest con l'area dell'attuale palazzo Bianco e a nord con il monastero di S. Francesco e il bastione di Castelletto
icona