vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Genova
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il forte, costruito sul monte Diamante da cui trae il nome, risale a metà Settecento. All'inizio del XIX secolo vengono effettuati alcuni lavori di completamento e trasformazione, ma nel 1914 il complesso viene definitivamente abbandonato. Oggi è possibile visitare il sito solo con una guida del Comune.
Icona
Genova
Architetture/Castelli e fortificazioni
L'attività genovese di Alessi ha inizio, secondo il Vasari, con la progettazione della Porta del Molo, contemporaneamente alla costruzione della cinta muraria del XVI secolo. Il Dongione del Molo, attraverso una storpiatura dialettale dell'antica denominazione di Porta Cibaria, divenne noto come Porta Siberia alla fine del XIX sec. quando tra le sue mura si svolgeva il controllo delle derrate alimentari
Icona
Savignone
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello, costruito su una collina rocciosa in posizione dominante sulla vallata di Savignone, risale forse al XII o XIII secolo. Dopo numerosi passaggi di proprietà diventa possesso dei Fieschi. A partire dal XVI secolo cade in progressivo disuso in seguito all'edificazione della più comoda residenza di Palazzo Fieschi nel centro del paese
icona
Genova
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il Castello, posto alla confluenza di tre torrenti in posizione elevata, nasce probabilmente nel X secolo per volontà della famiglia Adorno. Distrutto nel corso del Trecento dalle truppe mercenarie dei Visconti, viene ricostruito nel 1380 dalla Repubblica genovese. Il Castello, potenziato nel XV secolo per volere di Filippo Maria Visconti, è al centro di scontri anche durante l'occupazione austriaca del 1746. Dall'Ottocento diventa residenza privata e, infine centro medico
icona
Ceranesi
Architetture/Castelli e fortificazioni
In localita Torbi sorge un complesso edilizio cinquecentesco assai articolato denominato Paxo. Si tratta di una delle testimonianze meglio conservate di quelle strutture edificate nei diversi Capitaneati per il controllo del territorio. Tali edifici erano infatti in grado di ospitare locali per le udienze, le carceri, depositi di armi, stalle e altre destinazioni d'uso
icona
Moneglia
Architetture/Castelli e fortificazioni
Nella parte occidentale del paese, si trova il castello di Monleone, costruito dalla Repubblica di Genova nel 1173. Di questa struttura rimangono oggi soltanto pochi ruderi pertinenti soprattutto alle mura di cinta, nel cui perimetro sorge oggi un castello in stile Coppedé risalente agli inizi del Novecento
Icona
Ronco Scrivia
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello di Borgo Fornari è raggiungibile in pochi minuti di cammino dalla statale, imboccando il vicolo detto Rian'na. Fondato nel 1121 dalla famiglia dei Fornari, grazie alla sua posizione strategica è stato per lungo tempo al centro delle contese tra le più potenti famiglie feudali. Attualmente è inserito nell'ambito del progetto di riqualificazione dei castelli della zona
icona
Crocefieschi
Architetture/Castelli e fortificazioni
Il castello di Crocefieschi, voluto dal Vescovo di Tortona intorno al Mille, sorgeva sulla sommità a nord est del paese. Attualmente restano visibili solo alcuni cumuli di macerie e qualche tratto delle fondamenta seminascoste dalla vegetazione
Icona
Rapallo
Architetture/Castelli e fortificazioni
Resti del castello medievale con due torrioni circolari, sulla sommità del Monte Castello sopra Rapallo, individuato nel corso di indagini degli anni '50 e indagato scientificamente tra il 1996 e 1997. La costruzione del Castrum Rapallinum e di altri fortilizi lungo il crinale meridionale della Val Fontanabuona rientra nel sistema difensivo organizzato da Genova, attivo tra la seconda metà del XIV secolo e la metà del XV secolo
Icona
Genova
Architetture/Castelli e fortificazioni
Costruita nel XII secolo, Torre Embriaci è il più antico esempio di torre medioevale racchiuso all'interno del tessuto storico urbano genovese. Il manufatto sorge, infatti, nella piazza omonima, alle pendici della collina di Castello ed è completamente addossato al cinquecentesco palazzo Brignole Sale (già Embriaci e successivamente Giustiniani), sopraelevato di due piani e trasformato in casa di abitazione nel XIX secolo
icona