vai al contenuto vai al footer

Architetture

I segni che, nel tempo, l’uomo ha lasciato sul territorio sono ben presenti in Liguria, da Ventimiglia a Sarzana. Il Medioevo e l’epoca moderna ci hanno lasciato numerosi luoghi di devozione e culto, come santuari, monasteri, chiese ed edifici religiosi, in cui non è difficile trovare esempi degli stili che hanno caratterizzato l’architettura europea. Ma un po’ ovunque, principati, feudatari e signori locali hanno costruito fortificazioni, castelli, torri e fortezze, di cui è ancora possibile scoprire ruderi nell’entroterra. Non sono neppure insolite importanti infrastrutture pubbliche come gli acquedotti.

Riccò del Golfo di Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario di Nostra Signora dell'Agostina, in una pineta fuori Riccò, viene fondato intorno al 1520 da una donna di Valdipino, Agostina Bernabone vedova Masaschi. All'interno della chiesa, a due campate con volta a crociera, era custodita una Madonna col Bambino, tavola del XVI secolo ora visibile rivolgendosi al parroco di Valdipino. Il santuario è raggiungibile sia a piedi sia in auto: molti pellegrini percorrono la strada a piedi scalzi, recitando il Santo Rosario
icona
Riccò del Golfo di Spezia
Architetture/Edifici religiosi
L'Ospizio di San Cristoforo sorgeva all'interno del borgo, dove è oggi la cappella di Nostra Signora della Neve
icona
Riccò del Golfo di Spezia
Architetture/Edifici religiosi
Il santuario si trova presso il borgo di Ponzò: la chiesa, dedicata a San Cristoforo, risale al Duecento. Nel XVI secolo la chiesa viene ricostruita e ulteriori modifiche risalgono alla seconda metà del XVIII secolo
icona