vai al contenuto vai al footer

Palazzo D'Aste del Carretto

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
VIA GIUSEPPE POLLA - 17055 Toirano (SV)
Telefono: 0182-989968
Fax: 0182-922721
Palazzo del Marchese, così definito in ricordo del prodigo proprietario di fine '800, è da considerarsi tra le dimore aristocratiche più insigni del comprensorio.Il primo nucleo venne eretto dai D'Aste(investiti del feudo di Toirano dal vescovo di Albenga)lungo il muro difensivo occidentale del paese a partire dal XIV sec. I D'Aste mantennero questa dimora anche dopo il 1386, quando Toirano fu ceduta alla Repubblica di Genova. A questa prima parte, nei secc.XVI e XVII si aggiunsero altri corpi di fabbrica, aumentando verticalmente l'edificio. Dopo alcuni passaggi di proprietà attraverso vendite con suddivisione degli spazi e parziali demolizioni, la porzione più antica del fabbricato pervenne, nella II metà del sec.XIX, al marchese Nicola del Carretto che restaurò l'intero edificio secondo il gusto romantico del tempo, curando una trentina di sale di rappresentanza, come la galleria dei dipinti, la sala del biliardo, il gabinetto delle porcellane orientali, due cappelle già esistenti, due sale da pranzo, dieci stanze da letto. Venne anche realizzato il parco all'inglese arricchito di essenze esotiche, con la prima magnolia grandiflora della val Varatella. Dal 1997 il comune di Toirano ha destinato il palazzo a sede del museo Etnografico della Val Varatella, con progressivo recupero degli ambienti.

Luoghi d'arte collegati

MUSEO ETNOGRAFICO DELLA VAL VARATELLA
Il museo, allestito nelle cinquecentesche scuderie del Palazzo dei Marchesi del Carretto, raccoglie circa millequattrocento oggetti databili dal XVII al XX secolo, attinenti ai mestieri agricoli, artigianali, alle attività domestiche e alla vita quotidiana della Val Varatella.
Palazzo D'Aste del Carretto
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
VIA GIUSEPPE POLLA 17055 Toirano (SV)
Telefono: 0182-989968
Fax: 0182-922721
Palazzo del Marchese, così definito in ricordo del prodigo proprietario di fine '800, è da considerarsi tra le dimore aristocratiche più insigni del comprensorio.Il primo nucleo venne eretto dai D'Aste(investiti del feudo di Toirano dal vescovo di Albenga)lungo il muro difensivo occidentale del paese a partire dal XIV sec. I D'Aste mantennero questa dimora anche dopo il 1386, quando Toirano fu ceduta alla Repubblica di Genova. A questa prima parte, nei secc.XVI e XVII si aggiunsero altri corpi di fabbrica, aumentando verticalmente l'edificio. Dopo alcuni passaggi di proprietà attraverso vendite con suddivisione degli spazi e parziali demolizioni, la porzione più antica del fabbricato pervenne, nella II metà del sec.XIX, al marchese Nicola del Carretto che restaurò l'intero edificio secondo il gusto romantico del tempo, curando una trentina di sale di rappresentanza, come la galleria dei dipinti, la sala del biliardo, il gabinetto delle porcellane orientali, due cappelle già esistenti, due sale da pranzo, dieci stanze da letto. Venne anche realizzato il parco all'inglese arricchito di essenze esotiche, con la prima magnolia grandiflora della val Varatella. Dal 1997 il comune di Toirano ha destinato il palazzo a sede del museo Etnografico della Val Varatella, con progressivo recupero degli ambienti.

Luoghi d'arte collegati

MUSEO ETNOGRAFICO DELLA VAL VARATELLA
Il museo, allestito nelle cinquecentesche scuderie del <strong>Palazzo dei Marchesi del Carretto</strong>, raccoglie circa millequattrocento oggetti databili dal XVII al XX secolo, attinenti ai mestieri agricoli, artigianali, alle attività domestiche e alla <strong>vita quotidiana</strong> della <strong>Val Varatella</strong>.