vai al contenuto vai al footer

VILLA SALUZZO SERRA

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
VIA CAPOLUNGO 3 - 16167 Genova (GE)
Telefono: 010/372602
Fax: 010/3725743
Antico edificio di villa, situato nel'estremo levante della città di Genova, fu venduto, per far fronte a una serie di debiti, da Agostino Romeo che lo possedeva già dalla fine del '500, a Bertolomeo Saluzzo nel 1611. Secondo alcune fonti che non citano precisi documenti, l'edificio sarebbe successivamente passato ai marchesi Morando e da questi, all'inizio del secolo XIX, alla famiglia dei marchesi Serra. Si devono forse riferire a questi nuovi proprietari l'ampliamento della villa nelle ali laterali, a est e a ovest; la realizzazione in parte degli apparati decorativi interni e delle sculture esterne, oscillanti tra la seconda metà del settecento e i primi anni del Novecento; la pressoché totale sistemazione del terreno coltivato a olivi, agrumi e orto in un parco di suggestivo tono romantico con pregiate essenze arboree e con caratteristiche assai simili a quello Gropallo. Nel 1919 la villa venne acquistata dall'ingegnere Carlo Barabino e nel luglio 1927 Villa Saluzzo Serra, insieme alla contigua Villa Gropallo, fu comperata dal Comune di genova che unì i parchi delle due proprietà e li aprì al pubblico in un unico percorso progettato per raggiungere, attraverso un passaggio sotto la ferrovia, anche la passeggiata a mare sulla scogliera di Nervi. Il 16 dicembre 1928 si inaugurò in Villa Saluzzo Serra la nuova sede della Galleria d'Arte Moderna, fino a quel momento in parte ospitata, dal 1892, in alcuni spazi espositivi della Galleria di Palazzo Bianco e dal 29 dicembre 1919 in tre sale del piano terra di Palazzo Rosso. Chiusa nel luglio 1989 per avviare un progetto integrale di restauro dell'edificio e riallestimento delle raccolte, fu riaperta, con una presentazione completamente rinnovata e adeguata alle esigenze di fruizione del pubblico, nel 2004.

Luoghi d'arte collegati

GALLERIA D'ARTE MODERNA CON OPERE DELLA COLLEZIONE WOLFSON
Parte del Polo museale di Nervi, immersa nell'incantevole contesto dei Parchi, la GAM di Genova raccoglie opere di artisti del XIX e XX secolo: dal romanticismo alla pittura di storia, dall'impressionismo al simbolismo, dal futurismo al realismo... un viaggio nell'arte, nelle sale di villa Saluzzo Serra. In mostra anche alcune opere della Collezione Wolfson, che ha sede autonoma nella vicina via Serra Gropallo 4.
VILLA SALUZZO SERRA
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
VIA CAPOLUNGO 3 16167 Genova (GE)
Telefono: 010/372602
Fax: 010/3725743
Antico edificio di villa, situato nel'estremo levante della città di Genova, fu venduto, per far fronte a una serie di debiti, da Agostino Romeo che lo possedeva già dalla fine del '500, a Bertolomeo Saluzzo nel 1611. Secondo alcune fonti che non citano precisi documenti, l'edificio sarebbe successivamente passato ai marchesi Morando e da questi, all'inizio del secolo XIX, alla famiglia dei marchesi Serra. Si devono forse riferire a questi nuovi proprietari l'ampliamento della villa nelle ali laterali, a est e a ovest; la realizzazione in parte degli apparati decorativi interni e delle sculture esterne, oscillanti tra la seconda metà del settecento e i primi anni del Novecento; la pressoché totale sistemazione del terreno coltivato a olivi, agrumi e orto in un parco di suggestivo tono romantico con pregiate essenze arboree e con caratteristiche assai simili a quello Gropallo. Nel 1919 la villa venne acquistata dall'ingegnere Carlo Barabino e nel luglio 1927 Villa Saluzzo Serra, insieme alla contigua Villa Gropallo, fu comperata dal Comune di genova che unì i parchi delle due proprietà e li aprì al pubblico in un unico percorso progettato per raggiungere, attraverso un passaggio sotto la ferrovia, anche la passeggiata a mare sulla scogliera di Nervi. Il 16 dicembre 1928 si inaugurò in Villa Saluzzo Serra la nuova sede della Galleria d'Arte Moderna, fino a quel momento in parte ospitata, dal 1892, in alcuni spazi espositivi della Galleria di Palazzo Bianco e dal 29 dicembre 1919 in tre sale del piano terra di Palazzo Rosso. Chiusa nel luglio 1989 per avviare un progetto integrale di restauro dell'edificio e riallestimento delle raccolte, fu riaperta, con una presentazione completamente rinnovata e adeguata alle esigenze di fruizione del pubblico, nel 2004.

Luoghi d'arte collegati

GALLERIA D'ARTE MODERNA CON OPERE DELLA COLLEZIONE WOLFSON
Parte del <strong>Polo museale di Nervi</strong>, immersa nell'incantevole contesto dei <strong>Parchi</strong>, la <strong>GAM</strong> di <strong>Genova</strong> raccoglie opere di artisti del XIX e XX secolo: dal romanticismo alla pittura di storia, dall'impressionismo al simbolismo, dal futurismo al realismo... un viaggio nell'arte, nelle sale di <strong>villa Saluzzo Serra</strong>. In mostra anche alcune opere della <strong>Collezione Wolfson</strong>, che ha sede autonoma nella vicina via Serra Gropallo 4.