vai al contenuto vai al footer

Abbazia di Fornelli

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Bormida
L'abbazia L'abbazia

L'Abbazia di Fornelli, fondata da Enrico I marchese di Savona nel 1179, si trova lungo la strada che collega Pallare al Colle del Melogno.
Il complesso era formato da diversi corpi: l'abbazia, il chiostro, la chiesa di Santa Maria e San Lazzaro.

L'abbazia, insieme a quella di Ferrania, è stata un riferimento importante per i pellegrini che percorrevano la via che collegava il versante marittimo e quello padano, ed ha avuto la funzione di lazzaretto come suggerisce l'intitolazione a Santa Maria e San Lazzaro. Nella prima meta del XV secolo il complesso ha cessato l'attivita ospitaliera-assistenziale avviandosi verso un periodo di decadenza.

Agli inizi del XIX secolo i marchesi del Carretto hanno tentato inutilmente di ripristinare l'antico ospedale e, fallito il tentativo, il complesso è stato acquistato dalla famiglia Ponzone e trasformato in abitazione privata. Parte delle strutture è stato poi adibita a scuola elementare nel 1933. La chiesa conserva ancora alcuni elementi originali: l'abside con parti romaniche, gli archi ogivali aggiunti nel XIV secolo, e gli affreschi nelle absidi databili al XV secolo.

Abbazia di Fornelli
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Bormida

L'Abbazia di Fornelli, fondata da Enrico I marchese di Savona nel 1179, si trova lungo la strada che collega Pallare al Colle del Melogno.
Il complesso era formato da diversi corpi: l'abbazia, il chiostro, la chiesa di Santa Maria e San Lazzaro.

L'abbazia, insieme a quella di Ferrania, è stata un riferimento importante per i pellegrini che percorrevano la via che collegava il versante marittimo e quello padano, ed ha avuto la funzione di lazzaretto come suggerisce l'intitolazione a Santa Maria e San Lazzaro. Nella prima meta del XV secolo il complesso ha cessato l'attivita ospitaliera-assistenziale avviandosi verso un periodo di decadenza.

Agli inizi del XIX secolo i marchesi del Carretto hanno tentato inutilmente di ripristinare l'antico ospedale e, fallito il tentativo, il complesso è stato acquistato dalla famiglia Ponzone e trasformato in abitazione privata. Parte delle strutture è stato poi adibita a scuola elementare nel 1933. La chiesa conserva ancora alcuni elementi originali: l'abside con parti romaniche, gli archi ogivali aggiunti nel XIV secolo, e gli affreschi nelle absidi databili al XV secolo.