vai al contenuto vai al footer

Palazzi Gemelli

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
- Crocefieschi
Palazzi Gemelli Palazzi Gemelli

Il nome di "Palazzi Gemelli" con cui sono conosciuti i due edifici che sorgono sulla piazza del Comune, è in realta una denominazione recente: in origine la famiglia feudataria dei Fieschi aveva fatto costruire tre palazzi: uno per abitazione, che è andato quasi completamente distrutto da un incendio verso la fine del XVIII secolo al tempo della Repubblica Ligure, un secondo per il Commissario, dotato di una meridiana ormai scomparsa e sede odierna del Comune e un terzo per il Podestà che vi amministrava la giustizia, trasformato dapprima in albergo e oggi suddiviso in appartamenti.

I due palazzi superstiti si aprono sulla piazza del Comune e presentano due piante simmetriche, originali nella loro struttura, con una torretta e logge con bifore che si fronteggiano incorporate nella massa quadrata della costruzione. Tra i due palazzi attuali esisteva un muro di pietra con mattonate, che è stato abbattuto per ampliare la piazza, che si estendeva da un lato all'altro della piazza comunale e la sovrastava.

Palazzi Gemelli
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
Crocefieschi

Il nome di "Palazzi Gemelli" con cui sono conosciuti i due edifici che sorgono sulla piazza del Comune, è in realta una denominazione recente: in origine la famiglia feudataria dei Fieschi aveva fatto costruire tre palazzi: uno per abitazione, che è andato quasi completamente distrutto da un incendio verso la fine del XVIII secolo al tempo della Repubblica Ligure, un secondo per il Commissario, dotato di una meridiana ormai scomparsa e sede odierna del Comune e un terzo per il Podestà che vi amministrava la giustizia, trasformato dapprima in albergo e oggi suddiviso in appartamenti.

I due palazzi superstiti si aprono sulla piazza del Comune e presentano due piante simmetriche, originali nella loro struttura, con una torretta e logge con bifore che si fronteggiano incorporate nella massa quadrata della costruzione. Tra i due palazzi attuali esisteva un muro di pietra con mattonate, che è stato abbattuto per ampliare la piazza, che si estendeva da un lato all'altro della piazza comunale e la sovrastava.